L’Apu OWW Udine più forte delle avversità: sbancato il PalaFantozzi di Capo d’Orlando!

Sesto successo in campionato per l’Old Wild West che questa sera, nonostante alcune pesanti assenze, è riuscita a conquistare i due punti contro l’Infodrive Capo d’Orlando. I bianconeri si sono imposti per 67-74 al termine di un confronto inizialmente molto complicato e risolto nel momento critico dagli MVP bianconeri Brandon Walters (21 punti, da segnalare il 9/9 nei tiri da due) e da Marco Giuri (20 punti, giunti quasi tutti dopo l’intervallo lungo). Prossimo impegno tra sette giorni al PalaCarnera contro Reale Mutua Torino (prevendita già attiva attraverso il circuito VivaTicket):

In una situazione di assoluta emergenza, senza le ali Michele Antonutti (positivo al Covid) e Nazzareno Italiano (colpito dalla febbre), coach Matteo Boniciolli ritrova Federico Mussini, assente dal campo dallo scorso 14 marzo. Questo, dunque, il quintetto di partenza della formazione bianconera: Cappelletti, Lacey, Ebeling, Esposito e Walters. Ci vuole più di un minuto di gioco per assistere al primo canestro della gara, firmato da King (2-0). A ribaltare subito il risultato ci pensa Lacey, a segno dall’area e ostacolato irregolarmente da Laganà: il numero 55 bianconero completa il gioco da tre punti per il primo vantaggio friulano (2-3). A metà periodo il canestro di Poser riavvicina i padroni di casa (9-10), dopo il +3 firmato da Cappelletti dall’arco (7-10). A 2 minuti e 36 secondi dalla prima sirena, coach Boniciolli inserisce Mussini (assente da esattamente otto mesi) al posto di Esposito. Lo stesso play emiliano subisce fallo da Ellis e dalla lunetta fa 1/2 (10-13). A poco più di un minuto dalla fine del primo periodo Infodrive va a segno con Ellis (12-13) e Vecerina completa la rimonta dalla lunetta (fallo di Mussini, 14-13). Due canestri di King consentono agli uomini di Marco Cardani di arrivare alla seconda frazione con 5 punti di vantaggio (18-13). Lo stesso numero 55 biancazzurro si ripete in avvio del secondo periodo, portando a 9 i punti di distacco dai friulani (22-13). A interrompere il lungo digiuno dell’Old Wild West ci pensa Walters, a segno dopo due minuti e 32 secondi (22-15), ma sessanta secondi dopo King firma il +10 dei siciliani (26-16). A metà periodo Walters accorcia (28-21), ma King nuovamente non perdona dall’arco (31-21). Walters (31-23) e Cappelletti dalla lunetta (2/2 fallo di Laganà) consentono all’Apu di avvicinarsi al team di casa (31-25). La tripla di Esposito – assist di Giuri – a 3 minuti e 17 secondi riapre ufficialmente il match (32-28). La schiacciata di Mack a un minuto dall’intervallo lungo vale il +7 per l’Orlandina (37-30), ma trenta secondi dopo Giuri riduce nuovamente le distanze (37-32).

In avvio di terzo quarto, l’Old Wild West va subito a segno con Esposito (37-34) e dopo due minuti e 22 secondi di gioco la tripla di Ebeling avvicina ulteriormente gli uomini di Boniciolli (40-38). A metà periodo i bianconeri si ritrovano a -1 grazie al canestro di Lacey (44-43) e un minuto dopo completano la rimonta con Walters (44-45). Lo stesso numero 1 bianconero firma il +3 (46-49) a 2 minuti e 55 secondi dalla fine del periodo. Trenta secondi dopo King fa 0/2 dalla lunetta (fallo di Nobile) e l’Old Wild West ne approfitta subito con Giuri che sigla la tripla del +6 (46-52). Lo stesso play brindisino va a segno anche nei secondi finali: prima trasforma i due liberi concessi per fallo di Vecerina (48-54) e poi realizza dall’area allo scadere per il +8 (48-56). L’ultima frazione si apre con Giuri ancora protagonista: sua, infatti, la tripla del +11 (48-59) e meno di un minuto dopo l’Old Wild West aumenta il distacco grazie alla schiacciata di Walters (48-61). Dopo tre minuti di gioco l’Orlandina rientra in partita con Ellis che prima trasforma i liberi concessi per fallo di Esposito e poi realizza nuovamente dall’area per il -7 dei padroni di casa (56-63). La formazione di Boniciolli mantiene la giusta lucidità e torna a colpire con Giuri, autore di un’eccezionale seconda parte di gara, e Cappelletti (56-68). La tripla del “solito” Giuri per il +14 (57-71) nei minuti finali chiude di fatto le ostilità. Al PalaFantozzi finisce 65-74.

INFODRIVE CAPO D’ORLANDO – APU OLD WILD WEST UDINE 67-74

(18-13, 37-32, 48-56)

INFODRIVE CAPO D’ORLANDO: Diouf 2 punti, Mack 8, Ellis 18, Bartoli 2, Laganà, Poser 4, Telesca ne, Vecerina 7, Pizzurro ne, Reggiani, Gori ne, King 24. All. Marco Cardani.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 12 punti, Walters 21, Mussini 1, Pieri ne, Esposito 12, Giuri 20, Nobile, Pellegrino, Lacey 5, Ebeling 3. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Cappello, Cherisla, Lucotti.

Uscito per cinque falli: Esposito, Diouf.

(foto Janira Galipò)

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy