Al PalaCarnera l’Apu Old Wild West Udine suona la nona sinfonia: battuta anche Urania Milano

Si allunga a nove la striscia di risultati utili consecutivi dell’Apu Old Wild West Udine che questa sera al PalaCarnera ha battuto Urania Milano per 82-65, consolidando il primo posto del Girone Verde di Serie A2 2021-2022 a sole tre giornate dal termine della regular season. Mvp dell’incontro Brandon Walters, autore di 16 punti e con 21 di valutazione complessiva. Prossimo appuntamento domenica 3 aprile al PalaConad con 2B Control Trapani (palla a due alle 18.00, diretta su LNP Pass) per il venticinquesimo turno.

Per la gara con i lombardi coach Matteo Boniciolli recupera Federico Mussini, assente a Mantova e a Casale Monferrato per una botta al ginocchio destro rimediata nella gara di Coppa Italia contro Umana Chiusi, mentre Michele Ebeling è presente al PalaCarnera a sostenere i suoi compagni ma rimane indisponibile. Pronti, via e Cappelletti sigla la prima tripla della serata (3-0) e nel possesso successivo va nuovamente a segno dall’area (5-0). Thomas rompe il ghiaccio per i lombardi (5-2), ma l’Old Wild West rimane sempre avanti e minuto dopo minuto aumenta il divario dagli uomini di Davide Villa. A metà periodo Italiano firma il +10 con una conclusione dall’arco (16-6). Un minuto dopo Mussini va a segno e subisce il fallo di Montano, portando a 13 i punti di distacco dai rossoblu (19-6). A 43 secondi dalla prima sirena, Antonutti ribadisce il gap (25-12) e trentacinque secondi dopo Pellegrino, su assist di Lacey, realizza il 27-15, subendo anche il fallo di Portannese e trasformando dalla lunetta (28-15). Il libero trasformato da Portannese (fallo di Pellegrino) a 3 secondi dalla fine del periodo fissa il primo parziale sul 28-16 (con un clamoroso 9/9 nei tiri da due). In avvio di seconda frazione, Urania dimezza lo svantaggio grazie alle triple di Montano e Portannese e al canestro di Bossi (28-24). I bianconeri sono meno precisi rispetto al primo periodo, ma a metà periodo tornano sul +8 grazie ai liberi trasformati da Walters (fallo di Paci, 35-27). Un minuto dopo Antonutti – su assist di Giuri – riporta a 10 i punti di vantaggio dei bianconeri (37-27) e nel finale di periodo mette a segno un’altra tripla che vale il +15 (43-28). A un minuto dalla fine Urania si rifà sotto con le conclusioni dall’arco di Piunti (43-31) e Montano (43-34), ma trenta secondi più tardi Antonutti è ancora chirurgico dalla distanza (46-34). Il canestro di Bossi chiude la prima parte del match sul 46-36.

Nel corso dell’intervallo lungo l’Apu Old Wild West Udine ha ricevuto il saluto del Presidente della Regione Fvg Massimiliano Fedriga che si è complimentato con la società, la squadra e lo staff per la conquista della Coppa Italia LNP 2022 e ha rivolto un messaggio di ringraziamento al numeroso pubblico presente. Rientrati in campo, i bianconeri hanno subito ricominciato a macinare punti grazie alle iniziative di Walters (48-36) e Cappelletti (53-36). A metà periodo la tripla di Mussini riporta sul +15 i padroni di casa (56-41), mentre a 2 minuti e 18 secondi dalla terza sirena lo stesso play emiliano aumenta ulteriormente il divario (62-45). Nel frattempo Portannese commette il quinto fallo ed è costretto a chiudere anzitempo la sua gara. La tripla di Montano (62-48) e il canestro di Bossi consentono a Urania di riavvicinarsi (62-50), ma Antonutti – su assist di Lacey – fissa il terzo parziale sul +14 (64-50). A metà periodo Esposito “aggiusta” un in&out di Lacey per il +19 dei bianconeri (73-54). Il +20 arriva a 2 minuti e 48 secondi dal termine dell’incontro con Giuri (78-58). Con i canestri di Pellegrino, Italiano e di Pesenato si chiude il confronto al Carnera sul punteggio di 82-65.

 

APU OLD WILD WEST UDINE – URANIA MILANO 82-65

(28-16, 46-36, 64-50)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 13 punti, Walters 16, Mussini 11, Pieri, Antonutti 15, Esposito 2, Giuri 7, Nobile, Pellegrino 8, Italiano 8, Azzano, Lacey 2. All. Matteo Boniciolli.

URANIA MILANO: Piunti 14 punti, Bossi 10, Portannese 4, Cipolla 10, Montano 13, Paci 4, Pesenato 2, Abega, Thomas 8, Cavallero ne. All. Davide Villa.

Arbitri: Pazzaglia, Longobucco, Doronin.

Uscito per cinque falli: Portannese.

(foto Lodolo)

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy