207 views

Supercoppa LNP, l’Apu Old Wild West Udine conquista la prima vittoria stagionale contro Cividale.

11 Settembre 2023

Prima vittoria stagionale per la truppa di coach Vertemati che davanti ad una bellissima cornice di pubblico, oltre 2500 gli appassionati accorsi al palazzetto, batte Cividale confermando un buon stato di forma e concentrazione. Mvp bianconero Sir Jason Clark, autore di 23 punti e 22 di valutazione complessiva. Ancora ai box, in via precauzionale, Raphael Gaspardo. L’Apu si presenta in campo con il quintetto formato da: Monaldi, Clark, Alibegovic, Da Ros e Delia.

A sbloccare il punteggio il capitano Diego Monaldi che con un jumper mette a segno i primi due punti del primo quarto (2-0). Risponde subito Cividale che con i punti di Dell’Agnello, Marangon e Rota prova a prendere le distanze (2-6). Alza gli scudi la formazione Bianconera, palla recuperata da Da Ros e assist per la schiacciata di Delia che con la successiva tripla firmata sempre da capitan Monaldi completa il controsorpasso Apu (7-6). Partita molto fisica quella sotto le plance dove Udine porta maggiore fisicità e Cividale per contenere è costretta a caricarsi di falli. Si sbloccano in successione Clark, Delia ed Icangi per un parziale di 7 punti (18-10) che costringe Cividale al primo time out dell’incontro ad un minuto e mezzo dal termine della prima frazione che si conclude con il canestro di Furin (20-14). È Da Ros a dare il via al secondo quarto, Clark con due triple allo scadere dei 24 porta il parziale a +8 in favore dei bianconeri, interrotto dal canestro di Redivo (27-19). Per Cividale segna in schiacciata Marangon, con i ducali che provano ad alzare il ritmo per cambiare l’inerzia della partita. Dopo un ulteriore allungo udinese che con i canestri di Da Ros raggiungono il massimo vantaggio del quarto (38-26) arriva la reazione ducale con i canestri di Marangon e Furin che riportano lo svantaggio ad una sola cifra (38-31). All’ultimo minuto della frazione entrambe le squadre si ritrovano in regime di bonus. Da Ros fa uno su due dalla lunetta (39-31), Redivo accorcia ma ci mette una pezza capitan Monaldi, che con una tripla ferma il punteggio del secondo quarto (42-33).

All’inizio della terza frazione di gioco Cividale suona la carica, Redivo fa due su due dalla linea della carità e Dell’Agnello segna su azione (42-37). A muovere la retina per Udine è Clark, a cronometro fermo prima e successivamente con un canestro dall’arco dei tre punti riportando il vantaggio in doppia cifra (2/2 47-37). Segna Miani da tre, Monaldi replica dall’altra parte del campo (52-42), si sblocca anche Caroti che segna i primi punti dall’arco, Ikangi ed Arletti su azione rispondo ai canestri di Dell’Agnello, Da Ros completa il gioco da tre punti e firma il momentaneo massimo vantaggio udinese (66-48). Nel termine del terzo quarto Vedovato fa uno su due dalla lunetta con Miani che si carica del quarto fallo personale, ma la tripla di Lucio Redivo allo scadere riaccende, come un fulmine a ciel sereno, le speranze ducali (67-53). Incomincia l’ultimo quarto. Clark e Da Ros trasformano dal palleggio (73-53) con Udine che prende saldamente in mano le redini del match. Caroti da tre e Delia su azione incrementano il margine di distacco, Ikangi stoppa Mastellari e non si fa mancare anche la tripla (81-53). Sul finale trovano spazio in campo anche i giovani , Zomero, Agostini e Dabo, quest’ultimo autore di una schiacciata. Si chiude quindi sul punteggio di 87-62 il primo match ufficiale dell’Apu Old Wild West Udine che batte Cividale nella prima giornata di Supercoppa LNP.

Venerdì 15 settembre i bianconeri scenderanno in campo al PalaTrieste per la seconda partita del Girone E contro la Pallacanestro Trieste alle ore 20.30.

APU OLD WILD WEST UDINE – UEB GESTECO CIVIDALE 87-62

(20-14, 42-33, 67-53)

APU OLD WILD WEST UDINE: Vedovato 3, Clark 23, Alibegovic 2, Caroti 6, Arletti 4, Delia 12, Dabo 2, Da Ros 10, Agostini, Zomero, Monaldi 13, Ikangi 12. All. Adriano Vertemati

UEB GESTECO CIVIDALE: Marangon 9, Redivo 12, Miani 7, Balladino NE, Mastellari 2, Rota 5, Balde, Furin 4, Bartoli 4, Barel 3, Dell’Agnello 14. All. Stefano Pillastrini

Arbitri: Wasserman, Almerigogna, Roiaz

Uscito per cinque falli: nessuno

(foto Lodolo)