Ancora una sconfitta per l’Apu Old Wild West Udine

Serata amarissima per l’Apu Old Wild West che incappa nella sesta sconfitta consecutiva. Mvp dell’incontro Federico Mussini con 19 punti.

Ancora senza Andrea Amato (lombalgia) e con Vittorio Nobile out per una lesione muscolare all’adduttore destro rimediata nei primissimi minuti della sfida di mercoledì a Piacenza, coach Matteo Boniciolli schiera il quintetto formato da: Mussini, Johnson, Mobio, Italiano e Foulland. I primi punti dell’incontro sono per la Staff Mantova che dopo un minuto di gioco si porta sul +4 con Weaver e Bonacini (0-4). L’Old Wild West Udine risponde con la tripla di Mussini (3-4), che successivamente firma il 7-7 dopo tre minuti e 15 secondi di gioco e completa la rimonta a metà periodo per il +5 bianconero (12-7). A 3 minuti e 10 secondi dalla prima sirena, poi, Johnson mette a segno dalla lunetta (fallo di Maspero) il +7 (16-9). Il libero trasformato da Bonacini (fallo di Mobio) a 11 secondi dal termine della prima frazione fissa il parziale sul 18-13. In avvio di secondo quarto la Staff riequilibra il match con Bonacini (tripla) e James che sigla il 18-18 dopo 3 minuti e 22 secondi di gioco. Ci pensa Foulland venti secondi dopo a riportare avanti i padroni di casa “aggiustando” un tentativo da tre punti di Mobio (20-18) e lo stesso numero 20 bianconero realizza il +4 (22-18) a metà periodo. A 3 minuti 2 28 secondi dall’intervallo lungo Mantova annulla le distanze con Cortese che realizza i due liberi concessi per falllo di Giuri (22-22). Nel finale di periodo, la tripla di Ceron (26-29) costringe nuovamente i friulani a inseguire. Allo scadere del periodo Foulland mette a segno il 30-31 con il quale si chiude il primo tempo.

In apertura di terzo quarto l’Old Wild West fallisce una serie di occasioni in attacco, ne approfitta Mantova che tra il terzo e il quinto minuto di gioco porta addirittura a 11 i punti di vantaggio grazie alle triple dell’ex Cortese, di Cerone e al canestro di Weaver che nell’azione subisce anche fallo da Giuri e trasforma il libero (33-44). A metà periodo Antonutti interrompe la striscia positiva degli avversari (35-44) e Johnson va a segno dall’arco (38-44). Immediata, però, la risposta di Ceron dall’angolo (38-47). A un minuto dalla fine del periodo Johnson accorcia (43-47), ma ancora una volta il team di Di Carlo reagisce all’istante con Maspero (43-50) e a tempo scaduto beneficia anche di due liberi per fallo in attacco di Italiano (43-51). L’ultimo periodo si apre con la tripla di Ghersetti (43-54) e il canestro di James che porta a 13 il distacco dagli uomini di Boniciolli (43-56). A metà periodo l’Old Wild West riduce le distanze (49-58), ma i lombardi trovano i canestri pesanti di James e Ceron (49-62). Di Carlo nel giro di pochi minuti è costretto a rinunciare a Ghersetti, Weaver e James, usciti per cinque falli. Ma l’Old Wild West ha un divario troppo ampio da recuperare. Finisce 57-68 al PalaCarnera.

 

APU OLD WILD WEST UDINE – STAFF MANTOVA 57-68

(18-13, 30-31, 43-51)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 11 punti, Mussini 19, Deangeli, Antonutti 8, Mobio, Agbara ne, Foulland 13, Giuri 6, Nobile ne, Pellegrino, Italiano, Azzano ne. All. Matteo Boniciolli.

STAFF MANTOVA: Infante, Ceron 18 punti, James 12, Ferrara 6, Ghersetti 5, Maspero 3, Cortese 7, Bonacini 10, Weaver 7, Ziviani. All. Gennaro Di Carlo.

Aribtri: Dionisi, Maschietto, Bramante.

Usciti per cinque falli: Ghersetti, Weaver, James.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy