123 views

2022-2023

22 Aprile 2023

All’inizio del mercato estive l’Apu interviene subito, confermando l’allenatore (Boniciolli). Parte del roster viene confermato (Nobile, Antonutti, Pellegrino), mentre partono i due americani, Cappelletti, Giuri e Italiano. Per la costruzione della squadra vengono ingaggiati Gaspardo, Cusin e Mian, tutti provenienti dalla Regione. Lo spot di stranieri viene preso da Keshun Sherril e dall’ex NBA Isaiah Briscoe. La stagione inizia con qualche difficoltà e nel mese di dicembre viene aggiunto un elemento come Alessandro Gentile, ex Olimpia Milano. La squadra incassa una pesante sconfitta ai quarti di Coppa Italia: arriva la decisione di esonerare Matteo Boniciolli, promuovendo capo allenatore l’assistente Carlo Finetti, 27 anni, con la squadra già da 3 anni. Si avviano subito movimenti di mercato per riequilibrare la squadra: viene ceduto il play Federico Mussini a Cento e avviene lo scambio di Mian con Scafati, nel quale Udine ottiene il play Monaldi, reduce da due promozioni di fila. Prima dell’inizio dei Playoff vengono ingaggiati l’under Gianmarco Bertetti, e in sostituzione di Sherril, arriva il prestito da Trieste dell’ala-centro USA Emanuel Terry. Al primo turno Udine elimina Cividale in gara 5 in una serie che fa registrare il tutto esaurito. In semifinale l’Apu Udine perde contro Forlì con un rotondo 3-0.

Altri articoli

Scopri