Emozioni forti a Orzinuovi: l’Apu Old Wild West Udine conquista il pass per le Final Eight di Supercoppa!

Apu Old Wild West Udine sulle montagne russe al PalaBertocchi dove al termine di una partita dalle mille emozioni è riuscita a conquistare il pass per le Final Eight di Supercoppa in programma dal 24 al 26 settembre a Lignano Sabbiadoro. Dopo aver dominato per metà gara, i bianconeri hanno subito il ritorno dell’Agribertocchi Orzinuovi ma nei minuti finali hanno ritrovato la strada del successo, il terzo consecutivo dopo la trasferta vittoriosa a Mantova e il trionfo casalingo nel derby con Tezenis Verona. MVP bianconero Alessandro Cappelletti, top scorer con 19 punti e 28 di valutazione complessiva. Alle Final Eight l’Apu OWW Udine incontrerà la prima classificata del Girone Rosso (dunque una tra Tramec Cento, Top Secret Ferrara e OraSì Ravenna), i cui incontri sono iniziati alle 18.30.

Sempre privo di Trevor Lacey (alle prese da alcune settimane con una distrazione del muscolo soleo dell’arto inferiore destro) e di Federico Mussini che prosegue la riabilitazione, coach Matteo Boniciolli schiera il quintetto formato da: Cappelletti, Lautier, Italiano, Esposito, Pellegrino. L’Old Wild West sblocca l’incontro dopo 17 secondi grazie ai liberi trasformati da Esposito (fallo di Sandri, 0-2). Corbett riequilibra subito la gara (2-2), ma i bianconeri tornano subito avanti con Pellegrino (2-4). L’Apu trova sfrutta al meglio i possessi successivi incrementando il vantaggio sugli orceani fino a toccare il +12 a metà periodo grazie alla prima tripla della serata siglata da Giuri (4-16). A interrompere il parziale bianconero è il canestro di Epps (6-16), ma soltanto 22 secondi dopo Pellegrino colpisce dall’arco (6-19). A quattro minuti dalla fine del primo quarto, l’Apu conduce con 16 lunghezze di vantaggio grazie ai 3 liberi trasformati da Cappelletti (fallo di Spanghero) e al canestro di Lautier (8-24). Distacco ribadito a un minuto e 26 secondi dalla prima sirena da Walters su assist di Lautier (12-28). Il libero realizzato da Giordano (fallo di Walters) allo scadere fissa il primo parziale sul 13-28.

Il secondo periodo si apre con il canestro di Sandri che nell’occasione subisce fallo da Ebeling (16-28). Dopo un minuto e 7 secondi Walters va a segno e subisce fallo di Janelidze ma non approfitta del libero aggiuntivo concesso dalla terna arbitrale (16-30). L’Agribertocchi prende coraggio e nel giro di poco più di un minuto dimezza il divario grazie alle iniziative di Corbett ed Epps (23-30). Boniciolli chiama il timeout e al rientro la formazione friulana si riporta sul +11 grazie a Pellegrino ed Esposito (23-34). Nella seconda parte del quarto il team di Corbani, però, si rifà subito sotto con Giordano ed Epps (27-34). A due minuti dall’intervallo lungo Renzi firma il -5 dei padroni di casa (29-34), ma la tripla di Nobile a poco più di un minuto dalla fine del secondo quarto consente all’Apu di rifiatare (29-37). Il canestro di Esposito a 14 secondi dal termine del periodo consente ai bianconeri di andare all’intervallo con 10 punti di vantaggio (29-39). In avvio di terza frazione Sandri va a segno dalla lunetta (fallo di Cappelletti, 31-39), ma la compagine di Boniciolli non accusa il colpo e dopo due minuti e 20 secondi di gioco è di nuovo avanti di 11 punti con Walters (33-44). A metà periodo Cappelletti sigla il +13 (37-50), ma l’Agribertocchi reagisce prontamente con Renzi che in 30 secondi mette a segno due triple, dimezzando il divario con i friulani (43-50). A quattro minuti dalla fine del terzo periodo arrivano i primi punti di Antonutti (43-52), ma pochi secondi dopo Giuri commette fallo a metà campo su Corbett che è costretto ad abbandonare momentaneamente il campo. In lunetta si presenta Rupil che non sbaglia (45-52). Nel finale la partita si accende: la tripla di Rupil a 2 minuti dalla terza sirena vale il -4 per i lombardi (50-54) e a 19 secondi dal termine del periodo Renzi infiamma il PalaBertocchi realizzando la tripla del 55-58 e trasformando il libero concesso per fallo di Walters (56-58). Momento difficile per l’Apu che proprio sulla sirena trova la bomba di Cappelletti (56-60). E da un’altra, questa volta firmata Giuri, comincia il quarto periodo dell’Apu (56-63). E ancora Cappelletti e Lautier provano a spegnere le speranze di qualificazione dei padroni di casa nel giro di poco più di due minuti (59-69). A metà periodo i bianconeri creano un solco con gli avversari con ancora Cappelletti sugli scudi (59-76) e a 3 minuti e 30 secondi dalla fine del match trovano anche la prima bomba della serata di Italiano (61-79). Finale tutto bianconero con l’Apu che si impone per 65-91 e vola alle Final Eight.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI – APU OLD WILD WEST UDINE 65-91

(13-28, 29-39, 56-60)

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Rupil 7, Renzi 16, Apollonio ne, Corbett 13, Giordano 5, Spinoni ne, Martini ne, Janelidze, Epps 8, Sandri 7, Spanghero 9, Fokou. All. Fabio Corbani.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 19 punti, Walters 11, Antonutti 5, Esposito 15, Giuri 9, Nobile 3, Lautier 10, Pellegrino 13, Italiano 6, Ebeling. All. Matteo Boniciolli,

Arbitri: Bartoli, Pellicani, Roiaz.

Usciti per cinque falli: Giordano.

(PhotoLive)

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy