140 views

Oltre 1000 persone in Piazza Libertà per la presentazione dell’Apu OWW Udine e delle Women Apu a Friuli Doc

9 Settembre 2023

Nell’incantevole cornice di Friuli DOC si è tenuta alle 18.30 di oggi in piazza Libertà la presentazione ufficiale dell’Apu OWW Udine e delle Women Apu LBS Delser Udine. Davvero tanti i tifosi bianconeri e gli appassionati che hanno partecipato, così come tante le istituzioni presenti per questo momento importante di legame tra la città e le due società sportive.

Il primo ospite a salite sul palco è stato Mario Anzil Vicepresidente e Assessore regionale alla Cultura e allo Sport, che ha salutato il pubblico con un messaggio chiaro: “Lo sport è un veicolo per amare la nostra Regione, in particolare la pallacanestro a Udine che promuove da anni i valori dello sport in questa terra.”

A fare da padrone di casa il Vicesindaco Alessandro Venanzi: “Vi porto il saluto del sindaco, ci tenevo ad esserci io stesso nella stupenda cornice di Friuli Doc per ribadire l’importanza di questa società e ai progetti che porta avanti, come quello del PalaCarnera 4.0”

Sul palco è salita anche Chiara Dazzan, Assessore allo Sport per il Comune di Udine: “Chi è in grado di riempire una piazza come Piazza Libertà in questo modo, dimostra di essere un’eccellenza. L’Apu è un orgoglio e che si estende oltre la città di Udine. Guardando le magliette nere con il colletto bianco dei ragazzi del settore giovanile vedo il progetto di diventare un presidio sociale educativo nella nostra città.”

Un altro ospite istituzionale, protagonista della presentazione in piazza Libertà è stato il Presidente della Fip del Friuli-Venezia Giulia Giovanni Adami: “L’Apu è la rappresentanza di un popolo nella sua dimensione cestistica. Apu e chiaramente ApuWomen, includendo anche il settore giovanile che si sta ingrandendo sempre più. Un saluto e un ringraziamento a tutti. “Alè Udin” può sintetizzare l’identità di un popolo che ama il basket”

“È sempre molto emozionante fare la presentazione in Piazza Libertà” – ha dichiarato il Presidente dell’Apu Old Wild West Udine Alessandro Pedone.  “Vedo sempre più persone coinvolte nel nostro progetto e questo vuol dire che stiamo lavorando bene. Abbiamo già superato i 2000 abbonamenti per la stagione sportiva, sicuramente un risultato straordinario per il quale ringrazio tutti i tifosi che ci stanno trasmettendo costantemente la loro passione. Quest’anno segna l’inizio di un nuovo ciclo per noi: ringrazio i giocatori e lo staff tecnico che hanno accettato di unirsi al nostro progetto, per una piazza sempre più richiesta e ambita sia per gli atleti che per gli addetti ai lavori. Ci vediamo tutti lunedì per il Derby!”

A seguire è intervenuto il Presidente delle Women Apu Udine, Leonardo De Biase: “Oggi vedrete le nostre migliori squadre, additate in tutta Italia come eccellenze sportive sia a livello senior che giovanile. Apprezzo molto il coordinamento con le autorità del Comune di Udine per il prezioso contributo alla nostra attività. Da quest’anno il settore minibasket sarà congiunto, per un progetto di collaborazione che vuole partire dal basso lavorando in modo certosino per i nostri bambini e le nostre bambine.”

Al termine del discorso del Presidente De Biase sul palco di piazza Libertà sono salite le ragazze che compongono il roster delle Women Apu LBS Delser Udine dopo il d, formazione che milita nel campionato femminile di A2.

Non poteva mancare l’intervento di Michele Antonutti, Brand Ambassador dell’Apu Udine, visibilmente emozionato del calore a lui riservato: “Per me è il primo anno da brand ambassador, ma ho notato una costante: la passione e l’amore della gente è uguale sia visto dal campo che fuori. Udine quest’anno riparte, ma non da zero. Ci sono già almeno duemila abbonati, oltre a tutti i ragazzi del settore giovanile e del minibasket qui presenti, per una società che conserva i suoi valori di amicizia.”

Sul palco sono saliti poi i giocatori e lo staff dell’Apu Old Wild West Udine, capitanati da Diego Monaldi!

Una giornata di grande festa per tutti la famiglia dell’Apu, che adesso si butta a capofitto sulla stagione sportiva 2023-2024.