81 views

Incomincia con una convincente vittoria la fase ad orologio dell’Apu Udine, battuta Milano.

11 Febbraio 2024

Inizio della fase ad orologio molto positivo per la squadra di coach Vertemati che in casa, ritrova la vittoria sconfiggendo la Wegreenit Urania Milano degli ex Amato e Beverly per 90-72. Mvp bianconero Matteo Da Ros autore di una prestazione da 16 punti (5/7 da 2 e 2/4 da tre) condita da 5 rimbalzi e 6 assist in oltre 26 minuti di gioco per una valutazione complessiva di 20. L’Apu si presenta in campo con il quintetto formato da: Monaldi, Alibegovic, Ikangi, Da Ros e Delia.

Subito a segno Udine con il tap in vincente di Da Ros ed il canestro di Delia da sotto le plance. Risponde l’ex Amato che dimenticato dalla difesa appoggia facilmente in terzo tempo. La prima bomba dell’incontro arriva da Mirza Alibegovic che infiamma il tifo bianconero, ma ancora una volta è il numero 6 di Milano a rispondere dai 6,75m (7-5). Si sblocca anche Iris Ikangi che assieme alla tripla dello stesso Alibegovic mantiene Udine in vantaggio (12-11). Fanno il loro ingresso in campo Caroti, Delaurentiis, Clark, Arletti e Gaspardo con la squadra di coach Vertemati che può finalmente contare su una rotazione a dieci uomini. Landi, fronte Milano apre un parziale di 5 punti personali, poi la tripla di Montano allunga il divario fra le due formazioni. I canestri di Delaurentiis, Clark e Gaspardo fanno rientrare Udine a contatto con gli avversari (18-21). Il quarto si conclude sul punteggio di 20-23 con la schiacciata del numero 10 bianconero Gaspardo. La seconda frazione di gioco si apre con i tiri liberi messi a segno da Bonacini, poi Caroti riceve nell’angolo e “spara” la bomba del -2. Delia segna il canestro che vale il pareggio, Alibegovic e Delaurentiis quelli del sorpasso con Udine che riacquista fiducia (32-28) e nelle azioni successive continua a macinare punti. Non bastano a Milano la tripla di Amato ed il canestro di Landi per rimanere a contatto con coach Villa costretto al time out sul punteggio di 39-33 quando mancano 4′ allo scadere del quarto. Nei minuti successivi è la squadra ospite a prendere l’iniziativa e riuscire a rientrare nel punteggio azione dopo azione fino al -3. Le triple di Da Ros ed Alibegovic nel minuto finale tolgono però le castagne dal fuoco con il quarto che si conclude sul punteggio di 50-41.

Polveri bagnare all’alba del terzo quarto per entrambi le formazioni, dobbiamo infatti aspettare il secondo minuto per vedere il tabellino muoversi. A pensarci la tripla di Iris Ikangi che porta il vantaggio di Udine sulla doppia cifra condito anche dal successivo canestro di Da Ros. Potts e Lupusor interrompono il parziale bianconero ma il canestro dopo il rimbalzo in attacco di Da Ros riporta il vantaggio di Udine sul +12 a metà terzo quarto. Da Ros on fire al PalaCarnera, il numero 12 bianconero segna 5 punti di fila regalando ai padroni di casa il momentaneo massimo vantaggio della partita (62-47). Caroti subisce fallo su tiro da tre punti e segna 2 dei 3 liberi a sua disposizione. Risponde ancora Potts, trascinatore di Milano in questa fase della partita, seguito dal canestro di Piunti (64-53). De Laurentiis e due bombe di Caroti costringono coach Villa ad un time out, sul finale Potts si mette in proprio e realizza altri 5 punti, ma l’ultimo canestro del quarto porta la firma di Clark con Udine che mantiene saldamente le mani sul manubrio del match (75-57). Ultima frazione di gioco, Delia segna da sotto il canestro del +20 continuando il momento positivo di Udine. Amato prova a smorzare il ritmo mettendo a segno 5 punti personali, ma Delia, Clark e Da Ros rispondono con gli interessi (83-62). La tripla di Alibegovic e la schiacciata di Arletti siglano il definitivo k.o. di Milano con la partita che si conclude sul punteggio di 90-72.

APU OLD WILD WEST UDINE – WEGREENIT URANIA MILANO 90-72

(20-23, 50-41 ,75-57)

APU OLD WILD WEST UDINE: Clark 9, Alibegovic 11, Caroti 14, Arletti 2, Gaspardo 7, Delia 8, De Laurentiis 8, Da Ros 16, Marchiaro, Zomero N.E., Monaldi 6, Ikangi 9. All. Adriano Vertemati

WEGREENIT URANIA MILANO: Anchisi N.E., Potts 12, Piunti 6, Amato 13, Lupusor 7, Montano 3, Landi 12, Bonacini 7, Beverly 8, Solimeno N.E., Severini 4. All. Davide Villa

Arbitri: Miniati, Costa, Cassinadri

Uscito per cinque falli: nessuno

(foto Lodolo)