15 views

U18: Generali Ina Assitalia – Portogruaro 83-82

26 Settembre 2015

L’agenzia Generali Ina Assitalia di Rinaldini, sponsor di buona parte del settore giovanile Apu

Si conclude con una vittoria alquanto sofferta la prima partita disputata dai ragazzi di coach Braidotti nel campionato under 18 d’eccellenza. Il gruppo, che l’anno scorso ha raggiunto importanti risultati anche a livello interregionale, ha accolto prontamente tre nuovi arrivi: Tushe, Kos e Marcuzzi, rivelatisi molto importanti per questa compagine. L’inizio è lento e di studio per entrambe le squadre, con gli udinesi che si affidano spesso alle iniziative di Chiti e Aleksic per concludere nella metà campo offensiva. L’equilibrio si mantiene fino all’ingresso in campo dei vari Tomada, Martinuzzi, Tushe e Losito, che assieme permettono all’APU di acquisire un vantaggio di 4 lunghezze a fine periodo. Durante la seconda frazione la netta superiorità fisica dei padroni di casa emerge prepotentemente in entrambe le metà campo. La cattiveria di Chiti sotto i tabelloni sorprende gli avversari, che devono anche fare i conti con gli energici Kos e Martinuzzi. Tuttavia verso la fine del quarto i veneti si riprendono, riuscendo a riconquistare la singola cifra di svantaggio e chiudendo dietro di soli sei punti grazie ad un miracolo lanciato da fondo campo sulla sirena. La ripresa è testimone della progressiva presa di fiducia degli ospiti, che compensano i loro svantaggi fisici e tecnici con una combattività fuori dal comune. L’attacco udinese comincia a fare fatica, mentre la difesa si carica di falli. Fortunatamente Chiti e Martinuzzi sono sempre in zona e riescono a mantenere l’APU davanti nel punteggio, anche se di sole due lunghezze. L’ultima frazione è molto equilibrata e segnata da una grande confusione in campo, con le palle a perse a farla da padrone. Trovare la via del canestro è sempre più difficile per entrambe le squadre, e a questo si aggiunge la bassissima percentuale da fuori area. Gli ultimi secondi non sono in grado di fornire un verdetto, e si va dunque al supplementare. L’overtime vede uscire vincitrice la squadra con più esperienza sulle spalle e col maggior talento individuale. Le improbabili conclusioni da dietro l’arco di Tushe e Kos, le vigorose entrate di Martinuzzi e Chiti tengono a galla gli udinesi, ma la partita si decide negli ultimi secondi, quando lo stesso Tushe regala a Losito l’assist che il n° 4 trasforma nel preziosissimo canestro della vittoria.

Federico Collavini

APU: Basso, Chiti 20, Cattaruzzi 2, Collavini, Marcuzzi, Tomada 5, Aleksic 8, Kos 10, Dosmo, Losito 7, Martinuzzi 20, Tushe 11.  All.: Braidotti

Parziali: 21-14; 44-38; 54-52; 67-67; 83.82

Ufficio Stampa