Svaniscono per un soffio le Finali nazionali per gli under 15

Svaniscono per un soffio le Finali nazionali per l’Apu Old Wild West under 15 d’eccellenza. All’interzone di Livorno, i bianconeri vincono contro San Venanzio, ma perdono contro le più forti Cantù e Fortitudo Bologna dando tutto quello che avevano.
«Devo dire che sono veramente orgoglioso di quello che i ragazzi hanno fatto – afferma coach Daniele Marchettini -. Nonostante fosse un girone di ferro con la presenza di due corazzate come Bologna e Cantù, abbiamo affrontato con grande determinazione tutte le partite. Molti ragazzi non avevano alcuna esperienza di partite di questo tipo, ma hanno risposto egregiamente. A loro da tutto lo staff tecnico va un bravi perché oltre a produrre una buona pallacanestro, abbiamo fatto di tutto per portare a casa un obiettivo impensabile a inizio anno e siamo andati veramente a un passo dal sogno di accedere alle Finali nazionali. Il lavoro paga sempre e loro si sono ampiamente meritati questa importante vetrina»  ­­­

Il resoconto sulle gare di coach Marchettini
Determinante è stata la prima gara contro la Fortitudo Bologna: l’avevamo preparata nei minimi dettagli sapendo che era la partita in cui ci giocavamo tutto. Per avere qualche chance dovevamo portarla sui nostri binari e l’abbiamo fatto egregiamente per 36 minuti. Partiti 9-2 per loro, l’abbiamo ribaltata fino al 17-24 del 12′. Poi minimi vantaggi da entrambe le parti. Qualche rimbalzo d’attacco di troppo degli avversari negli nel finale ci ha condannati. Preso quel piccolo vantaggio, Bologna lo ha mantenuto fino al 40′. Finale 66-75

Contro Olimpia San Venanzio è arrivata la vittoria che, per sperare di passare, avevamo messo in preventivo e così è stato. Primo tempo opaco dovuto alla zona degli avversari, nel terzo quarto siamo scappati via. Finale 60-43

L’ultima contro Cantù vincitrice del girone, squadra fisicamente dominante e con una panchina lunghissima, era estremamente pericolosa, visto il talento degli avversari e la stanchezza più qualche acciacco dei nostri. Altra grande risposta dei ragazzi che hanno giocato alla pari per 20 minuti. Nel terzo quarto qualche ingenuità, unita alla grande fisicità degli avversari, ha fatto prendere il largo a Cantù, ma non abbiamo mollato e abbiamo contenuto lo scarto finale. Finale 53-76.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy