Contro la Staff Mantova arriva la settima meraviglia dell’Apu Old Wild West Udine: è record!

Dopo aver alzato la Coppa Italia LNP sette giorni fa a Roseto degli Abruzzi (in provincia di Teramo) questa sera l’Apu Old Wild West Udine ha conquistato la settima vittoria  consecutiva alla Grana Padano Arena, battendo la Staff Mantova per 70-79 al termine di una gara dal finale concitato. Nuovo record per i bianconeri, che mai nella loro storia erano riusciti a inanellare sette successi di fila in Serie A2. Determinante il contributo di Marco Giuri, autore di 24 punti e Mvp dell’incontro con 21 di valutazione complessiva. Grazie al risultato odierno i friulani mantengono la vetta del Girone Verde, in attesa del recupero della quindicesima giornata in programma mercoledì alle 20.30 a Casale Monferrato (in provincia di Alessandria) contro la NoviPiù (diretta su LNP Pass).

Costretto a rinunciare a Federico Mussini (alle prese con una botta al ginocchio destro rimediata nel corso dei quarti di finale delle Final Eight contro Umana Chiusi) e a Michele Ebeling (gastroenterite), coach Matteo Boniciolli schiera il quintetto formato da: Cappelletti, Lacey, Nobile, Antonutti e Walters. Proprio il centro Usa realizza i primi due punti dell’incontro dopo 44 secondi di gioco (0-2), mentre Spizzichini impatta quaranta secondi più tardi (2-2). Le squadre viaggiano appaiate: a metà periodo regna ancora l’equilibrio con Antonutti che firma l’8-8. A 3 minuti e 32 secondi dalla prima sirena Giuri firma la prima tripla della serata (10-13). Nel finale di periodo l’Old Wild West impone un parziale di 9-0 ai lombardi con Esposito, Pellegrino e Giuri (12-22). A 24 secondi dalla fine del primo quarto Pellegrino segna il canestro del +11 che fissa il primo parziale sul 13-24. La seconda frazione si apre con il canestro di Stojanovic (15-24), al quale replica Cappelletti che realizza i primi punti personali (15-26). Successivamente Mastellari infila due triple consecutive dimezzando lo svantaggio (21-26). Lo stesso numero 8 biancorosso va a segno anche nel possesso successivo (23-26) e Stojanovic a metà periodo riapre la gara (25-26). Provvidenziale il timeout chiamato da Boniciolli: al rientro Walters interrompe la striscia dei padroni di casa (25-28). Nella seconda parte del periodo dà il via alla “giostra delle triple”: Giuri ed Esposito non sbagliano dall’arco e disinnescano le realizzazioni di Maspero per il nuovo +9 friulano (31-40). A un minuto e 41 secondi dall’intervallo lungo Giuri colpisce nuovamente dalla distanza (32-43) e trenta secondi dopo arriva anche la bomba di Italiano che chiude la prima parte dell’incontro sul 32-46.

In avvio del terzo periodo Spizzichini sigla il 34-46, ma Esposito un minuto dopo risponde siglando il 34-48. Il vantaggio dell’Old Wild West si allarga con Walters (34-50) – che nella circostanza si infortuna alla gamba destra – e con Giuri che firma il +18 bianconero (34-52). A quattro minuti dalla terza sirena la Staff accorcia dalla lunetta con Iannuzzi (fallo di Esposito, 40-52), ma nel finale di periodo i bianconeri si portano sul +19 con Cappelletti (40-59) che poi serve a Giuri l’assist per la tripla che vale il +22 (40-62). Partita virtualmente finita per gli uomini di Boniciolli che chiudono il terzo quarto sul 44-63. Nell’ultima frazione la Staff conquista qualche punticino: a metà periodo Laganà va a segno e subisce anche il fallo di Lacey (52-65), ma l’Apu non ha alcuna intenzione di lasciare speranze aperte agli avversari. La tripla di Italiano a 4 minuti e 22 secondi dall’ultima sirena conferma il +15 bianconero (55-70), ma nel finale di periodo gli uomini di Giorgio Valli sembrano essere più determinati. A un minuto e 17 secondi Laganà firma il 61-72 e trenta secondi dopo lo stesso numero 18 biancorosso dimezza il distacco (66-72). A poco più di un minuto dalla fine del match Stojanovic riapre l’incontro approfittando di una dormita generale della difesa bianconera (68-72). I liberi trasformati da Antonutti (fallo di Mastellari) a 31 secondi dalla terza sirena appaiono provvidenziali (70-75). Così come quelli realizzati da Cappelletti a 24 secondi dalla fine (fallo di Mastellari, 70-77). Alla Grana Padano Arena finisce xx-xx.

STAFF MANTOVA – APU OLD WILD WEST UDINE 70-79

(13-24, 32-46, 44-63)

STAFF MANTOVA: Lo ne, Brusini ne, Cattelani ne, Iannuzzi 8 punti, Mastellari 16, Stojanovic 12, Ferrara, Maspero 9, Cortese, Laganà 21, Basso, Spizzichini 4. All. Giorgio Valli.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 8 punti, Walters 15, Pieri, Antonutti 4, Esposito 10, Giuri 24, Nobile 3, Pellegrino 4, Italiano 6, Lacey 5. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Bartoli, Lupelli, Bramante.

Uscito per cinque falli: nessuno.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy