SIAMO PRIMI! L’Apu OWW Udine batte Fabriano e conquista il primo posto definitivo del Girone Verde

L’Apu Old Wild West Udine è ancora una volta nella storia. Dopo la conquista della Coppa Italia LNP di Serie A2 lo scorso 13 marzo, questa sera i bianconeri hanno conquistato i due punti che hanno sancito il primo posto definitivo del Girone Verde, battendo Ristopro Fabriano al PalaCarifac di Cerreto d’Esi (in provincia di Ancona) per 58-82. Mvp dell’incontro Michele Antonutti, autore di 14 punti e con una valutazione complessiva pari a 20. Con un turno d’anticipo, dunque, i ragazzi di coach Matteo Boniciolli hanno centrato l’obiettivo, classificandosi primi e ottenendo, dunque, il vantaggio di poter disputare le prime due gare dei play (quarti, semifinali e finali) al PalaCarnera. Proprio il palazzetto dei Rizzi ospiterà l’ultimo incontro della regular season contro Tezenis Verona in programma il prossimo weekend (tutti i dettagli verranno forniti nei prossimi giorni).

Per la sfida con i marchegiani coach Boniciolli può contare sull’intero roster a disposizione: a rimanere fuori dai dodici è nuovamente Michele Ebeling. Questo il quintetto di partenza bianconero: Cappelletti, Lacey, Italiano, Esposito e Walters. La Ristopro sblocca l’incontro dopo un minuto e 14 secondi con Santiangeli (3-0), ma l’Old Wild West Udine impatta subito con Lacey (3-3) e passa in vantaggio per la prima volta (3-5) con Esposito (2/2 dalla lunetta, fallo di Tommasini). A metà periodo la tripla di Italiano vale il +5 bianconero (5-10) e il divario raddoppia a 3 minuti e 10 secondi dalla prima sirena (9-19). Nel finale di periodo Santiangeli inanella 7 punti di fila (16-19), ma l’Apu trova i punti pesanti del suo capitano che chiude il primo periodo sul 17-26. In avvio di seconda frazione Ristopro accorcia con Tibs e Tommasini (21-26), ma l’illusione di una possibile rimonta viene annullata subito dai friulani. Dopo tre minuti di gioco, infatti, l’Apu si porta sul +12 con Antonutti (21-33).e nella fase centrale del periodo chiude virtualmente l’incontro infliggendo un parziale di 10-0 agli avversari, incrementando ulteriormente il gap (23-43). A due minuti e 3 secondi dall’intervallo lungo Nobile va a segno dall’arco per il +23 (25-48), mentre Mussini realizza il +26 a 42 secondi dalla fine del secondo periodo (25-51). Santiangeli chiude il primo tempo sul punteggio di 27-51.

Per assistere al primo canestro del terzo periodo dobbiamo attendere 2 minuti e 35 secondi, quando Re trasforma uno dei tiri due liberi concessi per fallo di Walters (28-51). Un minuto dopo l’Apu si porta sul 28-53 grazie alla schiacciata di Pellegrino, mentre a quattro minunti dalla fine del terzo quarto Antonutti va a segno dall’area per il +23 (35-58). Nel finale Esposito ribadisce il distacco (39-62) e a un minuto e 41 secondi dalla terza sirena la schiacciata di Cappelletti vale il +25 (39-64). Allo scadere, poi, Esposito dalla lunetta fa 2/2 e consegna il +27 agli ospiti (42-69) con il quale si va all’ultimo quarto. Partita ormai che non ha più nulla da dire: l’Apu Udine senza fatica mantiene le distanze dai marchigiani. A quattro minuti dalla fine del match si sblocca anche Giuri dall’arco (50-76) e nel finale trova spazio anche Pieri, autore di 4 punti.

RISTOPRO FABRIANO – APU OLD WILD WEST UDINE 58-82

(17-26, 27-51, 42-69)

RISTOPRO FABRIANO: Tommasini 6 punti, Smith ne, Onesta, Re 10, Caloia, Tibs 2, Matrone 2, Gulini 4, Marulli 10, Santiangeli 24, Hollis ne. All. Marco Ciarpella.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 7 punti, Walters 8, Mussini 10, Pieri 4, Antonutti 14, Esposito 9, Giuri 3, Nobile 3, Pellegrino 8, Italiano 9, Lacey 7. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Pazzaglia, Lupelli, Bertuccioli.

Uscito per cinque falli: nessuno.

(foto Gabriele Fava)

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy