85 views

Primo quarto fatale per l’Apu OWW Udine: al PalaCarrara vince la Giorgio Tesi Group Pistoia

12 Febbraio 2023

Un avvio di gara travolgente da parte della Giorgio Tesi Group Pistoia segna una partita vissuta praticamente a senso unico. L’Apu Old Wild West Udine è costretta ad arrendersi al PalaCarrara con il risultato di 92-74. Tra i bianconeri spicca la prova di Diego Monaldi, autore di 17 punti, con una valutazione complessiva di 15. Prossimo appuntamento domenica alle 17.00 al PalaCarrara per match con OraSì Ravenna.

Coach Carlo Finetti è costretto a rinunciare ancora a Isaiah Briscoe (assente già contro RivieraBanca Rimini, Fortitudo Flats Service Bologna e Staff Mantova a causa di un problema alla schiena) e a Keshun Sherrill, entrambi rimasti a Udine. Quintetto tutto italiano, quindi, con Monaldi, Gentile, Gaspardo, Esposito e Cusin. Pistoia apre le danze con un canestro da tre punti di Saccagi, ma l’Apu risponde con Esposito e Monaldi (3-4). Si accende Varnado con 5 punti consecutivi: con un parziale di 8-0 i padroni di casa costringono coach Finetti al timeout dopo 4 minuti (11-4). La musica non cambia: con un secondo parziale di 12-0 di Pistoia vale il +17 (21-4). Monaldi e Pellegrino tornano a muovere il tabellino dei bianconeri, ma Copeland dimostra la sua qualità offensiva e fissa il punteggio sul risultato di 26-9. I 5 punti di Magro (2/2 ai liberi e 2+1, fallo di Nobile) valgono il +21, ma la tripla di Nobile da metà campo sulla sirena del primo quarto fissa il punteggio sul 31-13. La partita riprende e Pistoia trova subito la settima tripla della sua gara con Della Rosa, a cui risponde subito Gaspardo. Il numero 10 bianconeri trova anche un gioco 2+1 (39-21), a cui si aggiunge subito un canestro di Pellegrino. Due triple di Weathle arrestano il parziale di Udine e il canestro successivo di Copeland vale il nuovo massimo vantaggio (48-25). Monaldi torna in campo e accorcia subito le distanze, ma Pistoia chiude all’intervallo sul risultato di 55-39 nonostante la tripla del numero 30 bianconeri sulla sirena.

La gara riprende con il canestro di Varnado e la risposta di Antonutti dalla lunetta (57-41), gli unici canestri dopo oltre due minuti di gioco. Monaldi pesca altre due triple dal cilindro e porta l’Apu sul -12 (61-49). Antonutti si sblocca dall’arco, ma Copeland punisce la difesa di Udine con una penetrazione (65-52). Il canestro di Wheatle spezza il tentativo di rimonta bianconero: Bedetti è impreciso ai liberi (1/2, fallo di Gaspardo), ma Della Rosa allunga ulteriormente il vantaggio (72-56). La Giorgio Tesi Group ha più energie si porta nuovamente avanti di 20 lunghezze (77-57, 2/2 ai liberi Della Rosa). Bedetti segna ancora da tre punti e costringe coach Finetti al timeout. Rientrati in campo i bianconeri tentano una reazione trascinati dai canestri di Esposito e Nobile (80-63). Il parziale bianconero è impreziosito dai tiri liberi di Gaspardo e dal 2+1 convertito da Esposito. Per coach Brienza torna a segnare Wheatle (83-67). Esposito migliora il proprio tabellino personale con altri due punti (86-71), ma i padroni di casa hanno un vantaggio troppo ampio e conquistano la vittoria.

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA – APU OLD WILD WEST UDINE 92-74

(31-13, 55-39, 72-56)

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Benetti 8 punti, Della Rosa 8, Copeland 24, Farinon n.e., Metsla n.e., Saccaggi 8, Magro 9, Allinei n.e., Pollone 3, Varnado 11, Wheatle 21. All. Nicola Brienza.

APU OLD WILD WEST UDINE: Gentile 7 punti, Palumbo 4, Antonutti 9, Gaspardo 10, Cusin 2, Fantoma n.e., Esposito 16, Nobile 7, Pellegrino 2, Monaldi 17. All. Carlo Finetti.

Arbitri: Moretti, Attard, Miniati.

Uscito per cinque falli: Pellegrino, Cusin.

(foto Lodolo)

Altri articoli

Scopri