Con la spinta dei tifosi l’Apu OWW Udine rimonta Umana Chiusi e vince anche Gara 2 delle semifinali!

Serata da emozioni forti al PalaCarnera. Al termine di una gara complicatissima, l’Apu Old Wild West Udine strappa il secondo successo alle semifinali play off di Serie A2 2021-2022 (Tabellone Oro) per 72-70, in un finale davvero incandescente. Mvp bianconero ancora una volta Alessandro Cappelletti autore di 18 punti, premiato prima di palla a due dal Direttore generale della Lega Nazionale Pallacanestro Massimo Faraoni come Miglior italiano della regular season (assieme a Francesco Pellegrino – Mvp dei quarti di finale e a Matteo Boniciolli Miglior allenatore di Serie A2). Appuntamento a Chiusi (in provincia di Siena) venerdì alle 20.45 (diretta su LNP Pass e Ms Channel).

Anche per Gara 2 coach Matteo Boniciolli è costretto a rinunciare Ethan Esposito (ancora alle prese con un problema alla caviglia sinistra). Confermato il quintetto di partenza di due giorni fa con: Cappelletti, Lacey, Ebeling, Antonutti e Walters. Dopo 29 secondi dalla palla a due, Ebeling conquista palla nella metà campo avversaria, parte in contropiede e con una schiacciata sblocca il match (2-0). Un minuto dopo Antonutti sigla la prima tripla dell’incontro (5-0). Da questo momento l’Apu Udine si inceppa e Umana impone un parziale di 11-0 ai bianconeri (5-11). Boniciolli chiama il time out e al rientro Walters interrompe la striscia degli ospiti (7-11). A 2 minuti e 24 secondi Pellegrino accorcia (11-14), ma nel finale Chiusi si riallontana con una tripla di Musso a 23 secondi dalla prima sirena (15-21). In apertura di secondo periodo Fratto commette fallo su Italiano che subisce nuovamente un infortunio alla caviglia destra (come avvenuto in Gara 3 a San Severo) ed è costretto temporaneamente ad abbandonare il campo. Pellegrino, a sorpresa, colpisce dall’arco (18-21), ma Fratto ristabilisce subito le distanze (18-23). Dopo tre minuti e 30 secondi di gioco i senesi si portano sul +8 con Musso (19-27). L’Old Wild West rientra in partita con Cappelletti (23-27), ma superata la metà del periodo si ritrova nuovamente a -8 (26-34). Stessa situazione a 3 minuti e 20 secondi dall’intervallo lungo quando Wilson firma la tripla del 29-37. Proprio nel momento più difficile della partita, i bianconeri reagiscono: Walters realizza dall’area e trasforma il libero concesso per fallo di Pollone (32-37) e Cappelletti nel possesso successivo realizza la tripla del -2 (35-37). Lo stesso play ex Torino replica a un minuto e 27 secondi dalla fine del secondo quarto, annullando lo svantaggio (38-38). Nell’ultimo minuto, però, il team di Giovanni Battista Bassi torna avanti con Fratto e Musso (38-43).

Umana va a segno anche in avvio di terzo quarto con Pollone (2/2, fallo di Giuri), ma l’Old Wild West trova in Italiano un degno finalizzatore dall’arco (41-45). Ancora più pesante la tripla di Cappelletti dopo poco più tre minuti di gioco che riavvicina i bianconeri (46-48). A metà periodo sono sempre due i punti che separano le due formazioni: è di Lacey la magia allo scadere dei 24 secondi che tiene aperto il match (50-52). Due minuti più tardi, però, la tripla di Criconia riporta gli ospiti sul +7 (50-57) e a 57 secondi dalla terza sirena Raffaelli firma il +9 (52-61). Nel finale Pellegrino commette un fallo antisportivo nei confronti di Possamai (1/2) e consente all’Umana di chiudere il terzo quarto sul punteggio di 55-62. L’ultima frazione si apre con la tripla di Giuri (58-62) che ridà entusiasmo ai ragazzi di Boniciolli. Lo stesso numero 21 si ripete dopo tre minuti per il -3 (63-66). Dalla lunetta Cappelletti (2/2) e Antonutti (1/2) riportano nuovamente la situazione in parità (66-66). Momenti molto concitati nel finale: a 4 minuti e 43 secondi dalla fine della partita Cappelletti firma il nuovo vantaggio casalingo (68-66). Un minuto dopo Nobile fa 2/2 dalla lunetta (fallo di Wilson) e consente all’Apu di rimanere avanti (70-68). Musso impatta (70-70) e a due minuti dal termine del confronto Walters sbaglia entrambe le opportunità dalla lunetta (fallo di Pollone). A 3 secondi dalla fine Medford commette il quinto fallo su Walters ed è costretto ad abbandonare il campo. Il numero 1 bianconero si riscatta dopo gli errori precedenti e sigla il +2 (72-70). Nel possesso seguente Chiusi non riesce a trovare il canestro del pareggio e per l’Apu è nuovamente festa!

APU OLD WILD WEST UDINE – UMANA CHIUSI 72-70

(15-21, 38-43, 55-62)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 18 punti, Walters 11, Mussini 5, Pieri ne, Antonutti 8, Giuri 9, Nobile 2, Pellegrino 5, Italiano 7, Azzano ne, Lacey 5, Ebeling 2. All. Matteo Boniciolli.

UMANA CHIUSI: Criconia 4, Fratto 8, Musso 20, Biancotto, Medford 6, Braccagni ne, Pollone 6, Wilson 13, Raffaelli 4, Possamai 4, Ancellotti 5. All. Giovanni Battista Bassi.

Arbitri: Valleriani, Cappello, Maschietto.

Uscito per cinque falli: Medford.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy