La Tezenis Verona ribalta la serie: le speranze promozione dell’Apu OWW Udine rinviate a Gara 4

Secondo stop consecutivo per l’Apu Old Wild West Udine che questa sera è stata battuta per 66-56 all’Agsm Forum dalla Tezenis Verona. Le speranze promozione dei bianconeri sono ora legate a Gara 4, in programma domenica alle 20.45 (sempre all’Agsm Forum): Mvp bianconero Brandon Walters, autore di 6 punti, 5 rimbalzi, 2 assist e 1 palla recuperata, per una valutazione complessiva di 12!

Per Gara 3 coach Matteo Boniciolli inserisce nuovamente nei dodici MIchele Ebeling, rinunciando a Vittorio Nobile. Questo, dunque, il quintetto di partenza: Cappelletti, Lacey, Italiano, Antonutti e Walters. Pronti, via e subito il capitano bianconero sblocca l’incontro (0-2), ma la Scaligera ribalta subito la situazione portandosi in tre minuti sul +5 (7-2). A metà periodo Candussi fa 2/2 dalla lunetta (fallo di Pellegrino) e porta a 7 i punti di distacco tra le due formazioni (9-2). A 2 minuti e 47 secondi l’Old Wild West rientra in partita: la tripla di Lacey vale il -2 (11-9) e un minuto e 30 secondi dopo è Giuri a colpire dall’arco (16-15). Negli ultimi secondi Esposito prima trasforma i liberi concessi dalla terna arbitrale per il fallo di Udom ribaltando il risultato (16-17) e poi chiude il primo periodo sul 16-19. In avvio di seconda frazione la Tezenis infligge un parziale di 10-0 ai bianconeri portandosi sul 26-19 dopo due minuti di gioco. Sessanta secondi più tardi la tripla di Lacey interrompe il blackout dell’Apu (26-22) e lo stesso numero 55 bianconero riduce ulteriormente lo svantaggio a 6 minuti dall’intervallo lungo (28-25). A metà periodo nuovo vantaggio bianconero con Ebeling che non sbaglia dalla lunetta (fallo di Rosselli, 28-29), ma dopo qualche errore di troppo in attacco – e dalla lunetta – l’Old Wild West subisce la rimonta dei gialloblu che a 2 minuti e 16 secondi dalla seconda sirena sono di nuovo avanti con Johnson (32-31). Nel finale Rosselli riporta gli uomini di Alessandro Ramagli a +5 (36-31), ma allo scadere una magia di Cappelletti riduce il gap e consente all’Apu di chiudere il primo tempo sul 38-35.

In avvio di terzo quarto, Johnson va a segno dall’arco (41-35) e dopo due minuti di gioco a Boniciolli viene sanzionato un fallo tecnico. Anderson realizza il libero e dalla successiva rimessa lo stesso numero 23 gialloblu firma il +9 (44-35). Walters accorcia dalla lunetta (fallo di Casarin, 44-37), ma non basta: Verona vola sul +10 con la tripla di Casarin (47-37). Una punizione pesantissima per i friulani che a 4 minuti e 22 secondi dalla terza sirena riducono il gap con un canestro di Mussini allo scadere dei 24 secondi (47-39). Walters poi “aggiusta” un tentativo da tre di Pellegrino (47-41), ma a un minuto e 44 secondi dalla terza sirena commette il quarto fallo, costringendo Boniciolli a rivedere le rotazioni. A 39 secondi dalla fine del terzo periodo la tripla di Anderson vale il +11 dei veneti (52-41) e nel finale Mussini fa 1/2 dalla lunetta (fallo di Johnson, 52-42). In apertura di ultimo quarto, si registra il massimo vantaggio del team di Ramagli (54-42). A 4 minuti e 23 secondi dalla fine della quarta frazione Anderson ribadisce il +12 (61-49) e due minuti dopo l’Apu accorcia con Giuri (64-53), ma la tripla dell’ex suona tardiva per rimettere la gara sui giusti binari. Rosselli prova a chiudere il match subito dopo (66-53). La tripla di Mussini nel finale mette il sigillo a Gara 3 (66-56). Appuntamento all’Agsm Forum domenica alle 20.45 per Gara 4.

TEZENIS VERONA – APU OLD WILD WEST UDINE 66-56

(16-19, 38-35, 52-42)

TEZENIS VERONA: Abobah ne, Caroti 11 punti, Casarin 7, Johnson 7, Candussi 15, Nonkovic ne, Rosselli 13, Pini 2, Anderson 6, Udom 2, Grant 3, Spanghero. All. Alessandro Ramagli.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 9 punti, Walters 6, Mussini 8, Pieri ne, Antonutti 2, Esposito 6, Giuri 8, Pellegrino, Italiano, Azzano ne, Lacey 15, Ebeling 2. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Patti, Boscolo, Centonza.

Uscito per cinque falli: nessuno.

(foto Lodolo)

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy