13 views

Pedone vice presidente Polisportiva

28 Luglio 2013

Si è tenuta lunedì sera 22 luglio presso la sede dell’Udinese Calcio una riunione della Polisportiva Udinese che ha vistola partecipazione di tutte le società sportive associate. Importanti i temi all’ordine del giorno, a partiredalle difficoltà manifestate dal Presidente Alberto Rigottoa rimanere alla guida della Polisportiva a causa dei costanti e crescenti impegni che lo vedono coinvolto all’interno dell’Udinese Calcio. Tutte le società, rappresentate dai rispettivi presidenti, hanno voluto confermare e ribadire la propria fiducia nei confronti del Presidente Rigotto rimarcando contemporaneamente la necessità di puntare su un forte rilancio del progetto Polisportiva, passaggio quanto mai necessario in considerazione delle sempre maggiori difficoltà economiche generalizzate. Una volta di più è stato sottolineato da tutti come l’attuale crisi determini anche nello sport delle carenze che solo l’unione d’intenti fra le varie realtà operanti all’interno della Polisportiva può provare a sconfiggere. Al fine di intraprendere un cammino di rinnovamento e rilancio del progetto Polisportiva, tutti i Presidenti hanno proposto all’unanimità la candidatura a vicepresidente di Alessandro Pedone, presidente di APU GSA Basket. Pedone ha accettato con entusiasmo e si è messo subito a disposizione di un progetto che quindi lo vedrà in prima linea al fianco del confermato Presidente Alberto Rigotto.

Il neo Vice-Presidente della Polisportiva Udinese, come da suo stile, non ha perso tempo nel tracciare le sue linee programmatiche: “Ho deciso di accettare il ruolo di vice presidente della Polisportiva –ha dichiarato-sulla base di un programma condiviso con Alberto Rigotto che, fondamentalmente, verte su due punti chiave:
1.    Innanzi tutto la trasparenza dei bilanci delle società associate quale elemento di garanzia anche per le aziende sponsor e per i partner, siano essi pubblici piuttosto che privati.
2.    In secondo luogo la creazione di un “staff team” giovane ed affiatato che sappia mettere a sistema gli importanti numeri delle società associate affinché la il “Soggetto” Polisportiva sia in grado di proporsi al meglio nei confronti di possibili interlocutori.
Il prodotto Polisportiva è certamente valido ed irripetibile –ha voluto ribadire con forza Pedone- è nostro dovere provare a tutelarlo con tutte le nostre forze”. Alberto Rigotto, ribandendo i concetti espressi dal Presidente dell’APU, ha voluto sottolineare uno dei concetti alla base della Polisportiva: “L’etica nello sport come nell’impresa –ha concluso- deve essere l’ineludibile premessa ed il fine della nostra azione”. Il rinnovo dell’importante sodalizio non potrà che portare benefici alle società sportive coinvolte ed alla stessa Polisportiva, senza dimenticare l’importante ritorno economico e sociale sia per la città di Udine che perla regione FVG che potrà svilupparsi a seguito di una sempre maggior integrazione e coesione del variegato sistema sportivo udinese.

Ufficio Stampa