Missanelli in vista di Gara 3 contro Ponzano: “siamo state brave a reagire, dobbiamo giocare senza pressioni”

Si ritorna al Pala Benedetti! Le Women Apu hanno battuto Ponzano in Gara 2 per 60-71, la serie continua e culminerà in Gara 3 sabato 8 maggio alle ore 19. La squadra che vincerà questo match avrà accesso alle semifinali di A2 e potrà continuare quindi a sognare la promozione in A1. In occasione di questo impegno intervistiamo Lucia Missanelli, ala piccola delle Women Apu.

Cosa è cambiato nella vostra mentalità da Gara 1 a Gara 2?

Nell’ultima partita contro Ponzano siamo entrate in campo con la voglia di vincere per poter tenere aperta la serie e riportarla a casa nostra in occasione del prossimo scontro decisivo di Gara 3. Visto il campionato che abbiamo fatto, ci meritiamo di superare i Quarti di Finale ed accedere alle Semifinali e questo pensiero ci ha spinto a fare bene. In Gara 1 non era mancata la voglia di vincere ma avevamo avuto difficoltà a rimanere concentrate; in una partita con due supplementari e in cui l’efficacia al tiro è bassa non è scontato riuscire a mantenere i nervi saldi. Successivamente, siamo state brave a reagire alla sconfitta e vincere Gara 2.

Nell’ultimo periodo ti sei presa maggiori responsabilità in attacco. Questo è anche dovuto al recente infortunio di Anna Turel?

Dall’inizio della stagione abbiamo perso due rotazioni, infatti l’infortunio di Anna Turel si è andato ad aggiungere a quello di Elena Giordano di inizio campionato. Vuoi, o non vuoi, con queste premesse qualcuno deve prendersi maggiori responsabilità, quindi sì può anche essere che abbia preso più tiri, ma non è stata una cosa che è stata scelta a tavolino, è venuta da sé.

In vista della prossima sfida, cosa dovete ancora migliorare del vostro gioco?

Sicuramente dobbiamo mettere più attenzione sui tiri liberi, sono dei tiri senza difesa e in cui ciascuna può prendersi tutto il tempo che le è necessario per poterli segnare. In generale, dobbiamo semplicemente continuare a fare ciò che già abbiamo dimostrato di saper fare in Gara 2: frenare le lunghe di Ponzano, attaccare muovendo la palla e giocare di squadra.

Come stai vivendo questi playoff rispetto alle post-season che hai giocato negli anni scorsi con le altre squadre di cui hai fatto parte?

Più situazioni similari o come i playoff vivi, più te la vivi in modo tranquillo e rilassato. Mi sto vivendo questo momento con serenità perché noi tutte siamo consapevoli del percorso che abbiamo fatto e del nostro valore. Abbiamo lavorato molto dallo scorso agosto in avanti e alla fine del Campionato siamo arrivate seconde, quindi dobbiamo semplicemente giocare come abbiamo saputo fare fino ad ora e senza pressioni.

Ufficio Stampa W. Apu

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy