27 views

La Gsa rispetta la legge del palaKnights: 81-71

23 Febbraio 2014

Capitan Claudio Munini, il migliore a Legnano (foto Zamolo)

La legge del palaKnights è stato rispettata anche nella settima di ritorno di Dnb. La Gsa Apu Udine è caduta 81-71 a Legnano contro la damigella d’onore, Europromotion, all’undicesimo centro casalingo tra campionato (dieci su dieci) e barrage di coppa Italia contro la Fortitudo Bologna. Gli udinesi del rientrante coach Andrea Paderni sono stati condannati nel finale anche se il loro atteggiamento, in avvio, non è stato dei migliori. In un match terminato con 10 punti di distacco hanno avuto un notevole peso specifico i due antisportivi e un fallo tecnico fischiati contro. Legnano ha lucrato facendo 6/6 ai tiri liberi e nei successivi possessi segnando 3/4 dalla linea della carità e da due con il nipote d’arte di Achille, Tommaso Milani. Il totale ammonta a 11 punti e il pensiero corre veloce rispetto al risultato finale.

LEGNANO 81
GSA 71

26-17, 49-37, 65-54

EUROPROMOTION LEGNANO
Navarini, Cazzaniga 15, Penserini, Tavernelli 16, Maiocco 8, Arrigoni 15, Milani 17, Maiocchi, Borroni 2; non entrato: Guidi. Coach Ferrari.
GSA APU UDINE
Dri 15, Piazza 9, Truccolo 9, Gueye 14, Bellina 5, Ughi, Munini 16, De La Cruz, Principe 3; non entrato: Bianchini. Coach Paderni.
Arbitri Giusto di Albignasego (Padova) e Maschietto di Treviso.
Note Tiri liberi: Legnano 14/15, Gsa 10/14. Da due: Legnano 26/38, Gsa 14/23. Da tre: Legnano 5/27, Gsa 11/33. Rimbalzi: Legnano 34 (Arrigoni 9), Gsa 34 (Munini 6). 5 falli: nessuno. Antisportivi a Principe al 27’ (60-49) e Munini al 34’ (71-60). Tecnico a Gueye al 33’ (67-60). La differita va in tv domani, alle 21, e martedì, alle 7.30 e alle 14, su FvgSport channel.

Ufficio Stampa