12 views

La Gsa espugna la Don Milani di Trieste contro la Servolana

1 Dicembre 2012

Matteo Piani autore di due triple decisive a Trieste (foto Zamolo)

La Gsa Apu Udine è tornata al successo per 53-58 a Trieste sulla Servolana nell’ottava d’andata di Divisione nazionale C ed è rimasta da sola in vetta alla classifica in concomitanza con il ko della Virtus Padova. L’avvio è stato condito da una marea di errori al tiro sia da una parte sia dall’altra. Se la Servolana ha trovato il primo canestro del match con Palombita dopo 2’58” di gioco, la Gsa ha pescato i suoi primi punti con Munini dopo 3’51”. Detto ciò, non appena ha avuto un minimo di continuità in attacco, Udine ha scavato il primo solco grazie a due triple di Zecchin e a una magia di Metz (14-21 al 14’). Poi, una schiacciata di Principe è valsa il massimo vantaggio nella prima metà: 17-27 al 19’. La Servolana ha cercato di ricucire con un parziale di 14-11 nella terza frazione. Metz non è stato dello stesso avviso e, in aggiunta al solito Principe (18 rimbalzi e 22 di valutazione), ha propiziato il 33-44 al 32’, massimo vantaggio ospite di tutta la sfida. I giuliani, però, non hanno mollato la presa e un contro break di 9-2 hanno riaperto il discorso: 42-46 al 35’. Prima che Piani mettesse la parola fine al match con due triple: 42-49 al 36’ e 51-56 al 38’ mentre la Servolana era arrivata due volte a -2 sul 49-51 al 37’ e 51-53 al 38’.

SERVOLANA 53
GSA 58

10-9, 19-27, 33-38

SERVOLANA
Cerniz 2, Polvi 13, Moschioni 6, Palombita 12, Totis 4, Godina 14, Zanini, Pobega 2; non entrati: Macoratti e Ferhatbegovic La Sorte. Coach Trani.
GSA APU UDINE
Barazzutti 2, Gambaro 2, Molinaro, Confente 4, Metz 10, Zecchin 7, Munini 12, Principe 12, Piani 9; non entrato: Martinuzzi. Coach Paderni.
Arbitri Rivron e Spessot di Gradisca d’Isonzo.
Note Tiri liberi: Servolana 6/7, Gsa 11/16. Rimbalzi: Servolana 40, Gsa 42. Fallo tecnico a coach Trani al 31’ (33-40).

Ufficio Stampa

Altri articoli

Scopri