68 views

In bocca al lupo Cappe!

28 Giugno 2022

Al termine di una stagione dominata con i colori bianconeri, culminata con la vittoria della Coppa Italia LNP di Serie A2 e il premio di “Miglior italiano” del campionato, si separano le strade dell’Apu Old Wild West Udine e di Alessandro Cappelletti.
 
Il playmaker umbro classe ’95 ha voluto salutare l’ambiente bianconero attraverso questo messaggio: “Tempo di scelte difficili per me. Nonostante la società abbia fatto di tutto per farmi restare, a malincuore lascio Udine. E’ complicato salutarsi perché Udine è stata, nella mia carriera, la realtà e il luogo dove sono riuscito a esprimere davvero il meglio di me stesso. Mi hanno sempre messo nelle condizioni ideali per dare il 100% in campo e per questo voglio ringraziare di cuore il Presidente Pedone che la scorsa estate ha creduto fortemente in me e negli ultimi giorni si è speso personalmente per farmi restare. Ho capito quanto questa società e tutto quello che la circonda siano come una grande famiglia per noi giocatori.
Mi sento privilegiato ad aver avuto la fortuna di poter condividere questa esperienza con un condottiero come Matteo. Un grande uomo prima che un grande allenatore.
Grazie ai miei compagni con cui ho costruito un’annata speciale, e a tutti coloro che lavorano dietro le quinte di questa grande società.
Le nostre strade si divideranno ma l’affetto resterà invariato. Udine è stato un trampolino che ora mi permette di vedere all’orizzonte un’opportunità di crescita professionale. Penso sia giusto non smettere mai di inseguire i propri sogni e sono grato a questa società per avermi permesso di crederci fino in fondo.
Concludo ringraziando dal profondo del mio cuore i nostri tifosi che non ci hanno mai fatto mancare il loro affetto e calore, diventando nel corso dell’anno il nostro sesto uomo in campo! GRAZIE UDINE!”
 
Il Presidente dell’Apu Old Wild West Udine Alessandro Pedone saluta con stima e affetto il giocatore: “Alessandro Cappelletti ci ha comunicato la sua volontà di tentare il salto in serie A1, accettando l’offerta di Verona. Come Società abbiamo fatto tutto il possibile per trattenerlo, costruendo su di lui un progetto importante e offrendogli un ingaggio da top player. L’offerta di Verona non ha pareggiato quella di Udine, ma dopo gli importanti infortuni che ha patito e due finali perse all’ultimo respiro era giusto che si mettesse in gioco nella serie maggiore.
Alessandro è stato un professionista esemplare dal primo all’ultimo giorno, umanamente lascerà in tutti noi – in primis a me – un bellissimo ricordo. Non dimenticheremo il suo sorriso quando abbiamo alzato insieme la Coppa Italia a Roseto e il modo in cui ha lottato fino all’ultimo secondo nella serie finale contro Verona.
Ironia della sorte sarà proprio Verona ad accoglierlo, ma il basket è fatto anche di questo e sono certo che il Presidente Pedrollo troverà in Alessandro un validissimo elemento per la sua nuova avventura in A1.
Fatti onore ragazzo nostro, il tempo è galantuomo e sono certo che le nostre strade si incroceranno ancora!”
 
In bocca al lupo per tutto Cappe!

Altri articoli

Scopri