Home Team Imola – Apu Gsa: le interviste

Imola – Apu Gsa: le interviste

Il presidente Alessandro Pedone: “Complimenti a Imola che ha dimostrato un’altra volta di esserci superiore. Hanno giocato con più grinta e credendoci di più, dal primo momento. Noi siamo stati troppo imprecisi al tiro, con troppa fatica sotto canestro. I falli tecnici subiti (giusti!) poi non ci volevano, quello alla panchina sull’uscita di Zacchetti è stato davvero devastante. Mi farò spiegare esattamente cosa è successo in quanto intendo intervenire sul giocatore, se si tratta di una sua responsabilità. Di buono questa sera mi tengo la prestazione di Veideman: dopo una sola settimana a Udine è stato il giocatore che ha lottato di più per i nostri colori. Infine alcuni cambi quando avevamo rimontato, non li ho assolutamente condivisi. La società ha fatto davvero tutto il possibile fino a qui, mi auguro che la squadra ritrovi la propria fluidità, l’animus pugnandi, che anche stasera purtroppo è mancato”.

Il GM Davide Micalich: “Siamo partiti bene, poi abbiamo subito un blackout che ci siamo portati dietro per tutto il match. Abbiamo avuto un bel sussulto arrivando fino a -3, ma siamo mancati negli episodi per riprendere in mano la partita. Imola ci ha ridistanziato e quindi battuto con merito. Ci dispiace per i nostri tifosi, ma dobbiamo pensare a portare la barca in porto. Poi potremo fermarci a riflettere perché non si può soffrire così. Veideman ha giocato una partita molto positiva e di grande energia. Alla fine era veramente stanco e abbiamo faticato a trovare soluzioni offensive senza il suo apporto. Sono mancati gli esterni e se non fai canestro è difficile vincere in questo sport. Il derby adesso diventa una partita come le altre, non dobbiamo sentire troppa pressione, ma dobbiamo vincere per allontanare lo spettro dei play-out. Cerchiamo di riprendere subito fiducia e convinzione nei nostri mezzi per mettere al sicuro la stagione”.

Coach Lino Lardo: “Bisogna tenere duro in questo momento difficile. La classifica diventa pericolosa e noi siamo in difficoltà. Abbiamo lottato per 40 minuti, ma le nostre medie al tiro sono state insufficienti. Cerchiamo di tenere botta e andare avanti a testa alta. Veideman nel finale aveva bisogno di un po’ di riposo e sul -3 abbiamo regalato due contropiedi facili che ci hanno condannato. Aspettiamo che Ray si rimetta, ma dobbiamo pensare ai ragazzi che sono a disposizione. Traini? Speriamo di recuperarlo per domenica. Non ci regala niente nessuno e dobbiamo raddoppiare le energie. Dobbiamo terminare la stagione nel modo giusto”.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy