Nella bolgia del PalaCarrara l’Apu Old Wild West Udine conquista il primo posto solitario del Girone Verde

Serata magica per l’Apu Old Wild West Udine che ha espugnato il PalaCarrara battendo per 65-70 Giorgio Tesi Group Pistoia e conquista il primo posto solitario del Girone Verde di Serie A2 2021-2022. Mvp bianconero Trevor Lacey, autore di 21 punti (24 di valutazione complessiva). Incitati da una ventina di supporters del Settore D presenti nel settore ospiti i bianconeri hanno dato battaglia dal primo all’ultimo secondo, conquistando il terzo successo consecutivo.

Roster al completo per coach Matteo Boniciolli, che per l’incontro odierno rinuncia a Michele Ebeling. Questo, dunque, il quintetto iniziale: Cappelletti, Lacey, Italiano, Antonutti e Walters. Nei primissimi minuto ‘Apu Udine impone un parziale di 0-7 alla Giorgio Tesi Group grazie ai canestri della coppia Usa Walters-Lacey. La reazione dei padroni di casa arriva dopo due minuti dall’inizio del match con Utomi che accorcia (2-7). Pistoia spreca qualche possesso e l’Old Wild West aumenta il divario a metà periodo con Pellegrino (4-13). Un minuto dopo Lacey va ancora a segno dall’area per il +11 friulano (4-15). Coach Nicola Brienza chiama il time out e al rientro Utomi va subito a segno (6-15). Lacey, però, ristabilisce le distanze (6-17). Negli ultimi minuti i toscani dimezzano lo svantaggio e a 56 secondi dalla prima sirena Wheatle firma il 13-17 dalla lunetta (1/2, fallo di Esposito). Del Chiaro e nuovamente Wheatle dalla lunetta (2/2 fallo di Esposito) completano l’aggancio (17-17). In avvio di secondo periodo, Lacey va subito a segno dall’angolo (17-20).e raggiunge così la doppia cifra personale (12 punti). In stato di grazia la guardia ex Dinamo Sassari che firma il +5 dopo tre minuti e 10 secondi di gioco (19-24). A metà quarto situazione invariata con Lacey ancora a segno dall’area (21-26) e a meno di quattro minuti dalla fine arrivano anche i primi tre punti di Giuri (21-29). Nel finale di periodo Pistoia conquista qualche punto prezioso, ma la tripla di Italiano – rientrato da poco in campo per una botta alla coscia subita nel corso del primo quarto – a due minuti dall’intervallo lungo consente all’Old Wild West di rifiatare (26-32). A 45 secondi dalla seconda sirena, però, Pistoia si rifà nuovamente sotto con Wheatle che, al termine di un’azione personale, mette a segno il -3 (30-33). Proprio allo scadere poi arriva la tripla di Utomi per il 33-35 con il quale si chiude il primo tempo.

Nei primi minuti del terzo periodo è Antonutti a creare più problemi alla difesa biancorossa: un poco più di 20 secondi il capitano bianconero porta l’Old Wild West sul +7 (33-40). Pistoia recupera velocemente lo svantaggio acquisito e a metà periodo è a -1 con Wheatle che fa 1/2 dalla lunetta (fallo di Pellegrino, 40-41). La tripla di Lacey illude per pochi secondi (40-44), perché Riismaa è di nuovo letale dall’arco (43-44). A un minuto e 34 secondi, poi, Lacey commette fallo sul numero 25 pistoiese che trasforma i tre liberi a disposizione per il +2 degli uomini di Brienza (48-46). Trenta secondi dopo Esposito impatta (48-48), ma ancora Riismaa punisce i bianconeri dalla distanza (51-48) e Mussini fissa il terzo parziale sul 51-49. Per il nuovo vantaggio ospite dobbiamo attendere un minuto e venti secondi del quarto periodo quando Antonutti realizza dall’arco (51-53). Sessanta secondi più tardi Esposito non sbaglia dalla lunetta (quarto fallo di Della Rosa) e i bianconeri sono nuovamente avanti di 4 punti (51-55). Antonutti, aiutato dal ferro, aumenta il divario (51-57) a meno di sette minuti dal termine dell’incontro. Successivamente il team di Boniciolli deve rinunciare a Walters, uscito per cinque falli, ma reagisce subito alla defezione: a metà periodo Cappelletti suona la carica con la sua prima tripla che vale il +9 (51-60). Nella seconda metà della frazione, però, Giorgio Tesi Group aumenta il ritmo spinta da un Wheatle inarrestabile che riapre il match a quattro minuti dalla fine (60-62). Lo stesso numero 24 biancorosso impatta subito dopo (62-62) raccogliendo un rimbalzo offensivo. Mussini riporta avanti i suoi trasformando i due liberi concessi per fallo di Riismaa (62-64) e Giuri a due minuti dalla fine colpisce con freddezza dall’arco (62-67). A 14 secondi dall’ultima sirena Saccaggi realizza la tripla del -2 (65-67) che riapre la partita. Un secondo più tardi Lacey non sbaglia dalla lunetta (fallo di Saccaggi) e l’Apu Udine è di nuovo sul +4 (65-69).Al PalaCarrara finisce 65-70. Prossimo appuntamento mercoledì 16 febbraio al PalaCarnera, dove la squadra bianconera ospiterà alle ore 19.30 l’UCC Assigeco Piacenza nel recupero della 14esima giornata.

 

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA – APU OLD WILD WEST UDINE 65-70

(17-17, 33-35, 51-49)

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Caglio ne, Della Rosa, Utomi 9 punti, Divac ne, Saccaggi 9, Del Chiaro 4, Magro 6, Allinei ne, Davis 2, Wheatle 18, Riismaa 17. All. Nicola Brienza.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 8 punti, Walters 7, Mussini 3, Pieri ne, Antonutti 11, Esposito 7, Giuri 6, Nobile, Pellegrino 4, Italiano 3, Lacey 21. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Caforio, Lucotti, Rudellat.

Uscito per cinque falli: Walters.

(foto Sara Bonelli)

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy