L’Apu OWW Udine (senza Briscoe e Nobile) regge solo un periodo al PalaDozza, poi è un monologo della Fortitudo

Rovinosa (e inattesa) caduta dell’Apu Old Wild West Udine che questa sera al PalaDozza è stata travolta dalla Fortitudo Flats Service Bologna per 95-67. Tre i bianconeri in doppia cifra: Keshun Sherrill, autore di 17 punti, Alessandro Gentile e Raphael Gaspardo a quota 11. Prossmo appuntamento domenica alle 18.00 al PalaCarnera per la sfida con Staff Mantova (palla a due alle 18.00).

All’assenza già certa di Vittorio Nobile (alle prese da giorni con un problema alla schiena e già costretto al forfait contro RivieraBanca Rimini) si è aggiunta anche quella di Isaiah Briscoe, colpito duro nell’ultima sfida e non al cento per cento della condizione. Coach Carlo Finetti, dunque, opta per il quintetto formato da: Palumbo, Sherrill, Gentile, Esposito e Pellegrino. Proprio quest’ultimo dopo 38 secondi di gioco sblocca l’incontro (0-2), mentre Thornton sul ribaltamento di fronte firma la prima tripla della serara (3-2). Si gioca a viso aperto con gli attacchi che mantengono alte percentuali al tiro. A metà periodo situazione di assoluta parità con Gentile che firma il 10-10. L’Apu Udine acquista fiducia e con Gentile e Sherrill (autore della prima tripla bianconera) si porta sul +5 (14-19) a tre minuti dalla prima sirena. La Flats Service reagisce nei minuti successivi rimontando lo svantaggio e portandosi sul +2 (21-19) a poco più di un minuto dal termine del primo quarto. Nel finale Fantinelli fa 2/2 dalla lunetta (fallo di Fantoma) e fissa il primo parziale sul 26-22. In apertura di secondo periodo Cucci porta a 6 i punti di distacco della Fortitudo dall’Apu (28-22). Lo stesso numero 32 biancoblu va a segno dall’arco dopo due minuti di gioco spedendo l’Old Wild West a -10 (36-26). A metà periodo la situazione dei bianconeri si complica: l’ex Italiano infila due triple consecutive e il gap si allarga (44-30). I ragazzi di coach Luca Dalmonte vanno ancora a segno dalla linea dei tre punti con Fantinelli e Panni che porta sul +18 i padroni di casa (50-32) a metà periodo. L’Apu Udine continua a concedere troppe chance agli avversari che non perdonano e con Cucci a tre minuti dalla fine toccano il +20 (55-35). Fantinelli e Davis chiudono il primo tempo sul 60-37 (con oltre l’84 per cento nei tiri da tre).

Strada più che in salita per i bianconeri, costretti a rimontare un pesante -23. I punti di distacco diventano 25 con Aradori che dall’area non sbaglia (62-37). L’Apu Udine non ha la forza necessaria per reggere la pressione della Fortitudo che continua ad andare a segno dalla distanza con una facilità disarmante. A metà periodo sono 35 i punti che separano le due squadre (74-39). Il pesante passivo viene arginato solo in parte da Pellegrino (79-45) e Sherrill (81-47), mentre la Flats Service continua a sfruttare l’ottima vena realizzativa di Aradori e Panni, che chiudono il terzo periodo sull’86-48. Anche l’ultima frazione ha poco da raccontare: l’Apu Udine prova a limitare i danni, ma la Fortitudo ha già in tasca il successo. Al PalaDozza finisce 95-67.

FORTITUDO FLATS SERVICE BOLOGNA – APU OLD WILD WEST UDINE 95-67

(26-22, 60-37, 86-48)

FORTITUDO FLATS SERVICE BOLOGNA: Biordi, Bonfiglioli, Thornton 8, Aradori 21, Natalini, Barbante 9, Panni 10, Fantinelli 17, Niang, Italiano 8, Cucci 16, Davis 6. All. Luca Dalmonte.

APU OLD WILD WEST UDINE: Gentile 11 punti, Palumbo 4, Antonutti 9, Gaspardo 11, Cusin 4, Briscoe ne, Fantoma, Esposito 2, Pellegrino 6, Monaldi 3, Sherrill 17. All. Carlo Finetti.

Arbitri: Vita, Costa, Grappasonno.

Uscito per cinque falli: nessuno.

(foto Valentino Orsini)

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy