Home Team Delegal: il mio obiettivo è vincere

Delegal: il mio obiettivo è vincere

Delegal nel momento della firma con l’Apu Gsa

Il secondo americano della storia dell’Apu Gsa Udine, Eddie Lee Delegal, ha già dimostrato il suo entusiasmo per la nuova avventura friulana. Prima di tutto con la fotografia scattata nel momento in cui ha sottoscritto il contratto e che ha subito postato in diretta sul suo profilo twitter nella notte italiana tra lunedì e martedì. Poi, con le prime parole rilasciate pochi minuti dopo la firma con il club bianconero. Non è finita qui perché Eddie ha rilasciato un’altra intervista nella quale ha riservato un pensiero speciale alla tifoseria friulana, senza nascondere la sua ambizione.
Allora, Eddie, perché hai scelto l’Apu Gsa?
«Ho sentito molte belle cose sia sulla squadra che sulla città di Udine. Giocheremo in una lega competitiva e nutro molto rispetto nei confronti di coach Lardo».
Ti sei già sentito con il nostro condottiero, che cosa vi siete detti?
«Si, abbiamo già parlato molte volte al telefono e il coach mi ha fatto sentire molto a mio agio. Già mi piace molto il suo modo di fare e non vedo l’ora di giocare per lui».
Che cosa pensi del campionato di A2?
«Penso che sia una lega unica, ricca di forti giocatori, e non vedo l’ora di assaggiarla. Vorrei vincerla l’A2 con la maglia di Udine: questo è il mio unico obiettivo».
Conosci Tyler Laser?
«Non personalmente, ma ne ho sentito parlare per le sue doti».
Possiamo cominciare a memorizzare il soprannome “Edunk” (E per Eddie e dunk per schiacciata)?
«E’ stata un’idea dei miei amici, ma preferisco che mi chiamate semplicemente Eddie. Oppure, in Italia mi darete un nuovo soprannome».
Giocando con il tuo cognome, il nostro auspicio è di chiamarti “The illegal” (l’illegale).
«E’ divertente, ma c’è tempo».
Qual è il tuo primo messaggio ai tifosi bianconeri?
«Voglio che tutti sappiano che sono pronto a vincere un campionato perché giocando questo è l’obiettivo. Spero che tutti siano pronti per vivere una stagione divertente ed entusiasmante. Non vedo l’ora di vivere la cultura e l’atmosfera in Italia».

Ufficio Stampa

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy