14 views

Corpaci: tifosi seguiteci e crediamoci insieme

9 Maggio 2014

Coach Luca Corpaci è carico come una molla (foto Zamolo)

Domani, alle 20.30, la Gsa Udine scenderà in campo al palaCicogna di Ponzano Veneto contro la Dè Longhi Treviso in gara 1 dei quarti di finale dei play-off di Divisione nazionale B: arbitri Marco Vittori di Castorano (Ascoli Piceno) e Marco Vita di Ancona, diretta in tv su FvgSport channel e in streaming su www.fvgsportchannel.com con il commento di Massimo Fontanini e Mario De Zanet.
«In settimana – dice coach Luca Corpaci -, abbiamo lavorato bene e sappiamo che si tratta di un quarto di finale dei play-off importante per entrambe le formazioni le quali hanno l’obiettivo di passare il turno. Andremo a Ponzano con la massima umiltà e rispetto nei confronti dell’avversario che rappresenta assieme a pochi altri il top della Dnb, ma consapevoli delle nostre potenzialità. Qualunque cosa accada durante la partita dovremo andare avanti per la nostra strada come treni facendo ciò che abbiamo preparato. Dovremo essere solidi mentalmente perché l’avversario é durissimo ed i momenti difficili non mancheranno. Dovremo essere pronti a dare tutto qualunque siano le situazioni che si presenteranno e dovremo affrontare ogni problema che ci si porrà dinanzi con la massima fiducia e durezza mentale di cui saremo capaci. Contiamo che molta gente di Udine ci segua e ci creda insieme a noi. Ne avremmo veramente bisogno. Udine dice di voler tornare nel basket che conta e questo play-off dimostrerà anche chi, tra tutte le componenti, giocatori, staff, società, addetti ai lavori, stampa e tifosi pretende di raggiungere l’obbiettivo e chi invece darà il proprio contributo attivo, piccolo o grande, diretto o indiretto, affinché l’obbiettivo venga raggiunto. Di professori che da sopra il piedistallo giudicano e pretendono risultati non ce ne facciamo nulla. Abbiamo bisogno di gente che aiuti, dato per scontato che i primi a dare dobbiamo essere noi sul campo. Treviso vuole continuare a vivere in questo campionato. Udine anche».

Ufficio Stampa