18 views

Corpaci: siamo stati pimpanti

20 Ottobre 2014

Coach Corpaci durante un time out contro Arzignano (foto Zamolo)

«In avvio – spiega coach Luca Corpaci -, la squadra è stata brava ad interpretare la situazione tattica che ha visto noi in campo con quattro piccoli e loro con le due torri, Zanotti e Camata. Era importante indirizzare la partita cercando di far pagare ad Arzignano questa scelta. Da lì in poi, siamo andati in crescendo. Probabilmente, Arzignano s’è demoralizzata vedendo una formazione pimpante e le cose sono scivolate via in modo positivo. La tripla da metà campo di Poltroneri? Abbiamo fatto una risata in spogliatoio io e lui. Gli ho detto che ogni tanto ci “s’incastra il cervello” per un canestro che non arriva o perché la palla non entra mai. Poi, segni anche da metà campo dopo aver insaccato due triple consecutive poco prima. Detto ciò, Davide va rispettato e aspettato. Solo chi s’infortuna capisce le dinamiche fisiche e mentali che scattano in un giocatore. Difensivamente, Poltroneri è un muro, tiene i 3 e i 4, cambia su tutti mantenendo altra l’intensità. S’è presentato a Udine come un bomber, ma in tanti momenti è un collante visto che sa spesso rendersi utile con un extra pass o con cambi di lato che creano un grande vantaggio ai suoi compagni. Inoltre, è un ragazzo che capisce il gioco e sa stare dentro al sistema. Quando farà canestro con continuità sarà solo la ciliegina sulla sua stagione».

Ufficio Stampa

Altri articoli

Scopri