17 views

Corpaci: il merito è di averci creduto

19 Gennaio 2015

Coach Corpaci e la sua Gsa ci hanno creduto fino in fondo a Lugo (foto Zamolo)

Così coach Luca Corpaci commenta la vittoria della Gsa Apu Udine per 69-71 a Lugo nella seconda di ritorno di serie B.
«La vera vittoria di ieri – dice Corpaci – non è rappresentata dai due punti importantissimi che abbiamo portato a casa, ma dal fatto di aver provato a vincere anche quando la logica non faceva pensare che potesse essere possibile. Abbiamo iniziato sottoritmo, siamo stati impacciati ed abbiamo subito la fisicità e l’energia di una squadra fatta da giocatori che sanno giocare a Basket, con la B maiuscola. Le percentuali sono state disastrose, ci siamo disuniti e la nostra difesa, forse per la prima volta in stagione, é stata veramente deficitaria. Avevamo in testa una partita molto tattica, ma la settimana difficile che abbiamo passato a livello di allenamenti ci ha fatto arrivare al match avendo preparato delle cose in cui probabilmente non credevamo perché non le abbiamo potute allenare. Tuttavia, al di là di tutti i perché che un allenatore deve porsi, la verità è che le “partitacce” capitano, a noi come all’EA7 Milano. Questi campionati non li ha mai vinti nessuno passeggiando. Qui c’è da lottare duro ogni domenica. Un bravo a tutti per il quarto periodo mostruoso che abbiamo fatto ed uno in particolare a Vincenzo Di Viccaro, un ragazzo serio con una solidità mentale fuori dal comune. Anche se aveva 0/9 dal campo, quando l’ho visto alzarsi per il tiro decisivo ho avuto grande fiducia perché lui sa resettare e ripartire come pochi. Un grazie anche ai nostri tifosi che hanno cantato per 40′ incuranti del punteggio. Il derby Fvg con lo Jadran di mercoledì (alle 20.45 al Benedetti, ndr)? Vogliamo fare una bella partita per cancellare i primi tre quarti di Lugo».

Ufficio Stampa