17 views

Corpaci: i grigi non li miglioro, me e la Gsa si

12 Maggio 2014

Coach Corpaci vuole forzare la “bella” contro Treviso (foto Zamolo)

Così coach Luca Corpaci commenta la sconfitta della Gsa Udine per 84-65 a Ponzano Veneto contro la Dè Longhi Treviso in gara 1 dei quarti di finale dei play-off di Dnb.
«Abbiamo cominciato iper eccitati – dice Corpaci – non riuscendo a fare ciò che avevamo preparato in settimana. Con la difesa siamo tornati a contatto ed essendo condizionati dai falli ci siamo protetti a zona che tra l’altro per qualche minuto ha pagato. Siamo rientrati due volte con fiducia ed inerzia dalla nostra, ma non abbiamo gestito emotivamente, il sottoscritto prima di tutti, le difficoltà che ci siamo trovati di fronte. I 19 punti di differenza, però, non rispecchiano quanto fatto fino al 25’. Gli arbitri? Se dessi la colpa a loro dopo aver subito 49 punti nelle ultime due partite dalla Dè Longhi farei ridere. A caldo non mi sono sempre sentito tutelato, ma il mio disappunto non ha fatto altro che creare alibi alla squadra e nervosismo gratuito. A mente fredda dico che, se mai avessero sbagliato o inciso negativamente, non li posso migliorare. Devo migliorare me stesso, di fronte a quelle che sotto pressione mi sembrano delle ingiustizie, e la mia squadra che ha tante cose su cui lavorare».

Ufficio Stampa

Altri articoli

Scopri