21 views

Corpaci: a Monti brutta partita, ma no drammi

8 Dicembre 2014

Coach Corpaci durante un time out a Montichiari (foto Zamolo)

Cosi coach Luca Corpaci commenta la sconfitta della Gsa Apu Udine per 61-58 a Montichiari nell’undicesima d’andata di serie B.
«Abbiamo disputato una brutta partita – dice Corpaci – in cui il pessimo primo quarto ha inciso sul resto del match sia nel punteggio sia per la frustrazione che abbiamo accumulato. Dal terzo quarto in poi, pur avendo preso un altro break, abbiamo fatto meglio creando anche diversi buoni tiri che, però, abbiamo sbagliato perché l’avvio di gara ci ha tolto fiducia e lucidità. Le numerose palle perse gratuitamente non possono avere altra spiegazione. Malgrado questo non abbiamo mai mollato in difesa, tanto da costringere Montichiari a solo 8 punti nell’ultimo quarto in cui abbiamo rimesso in piedi la partita e girato l’inerzia. Il 2/6 ai tiri liberi negli ultimi 75 secondi ci ha, tuttavia, tagliato le gambe e ci ha negato una vittoria che obiettivamente non avremmo meritato. Sono molto arrabbiato perché ci siamo complicati la vita e non abbiamo affrontato al meglio una partita che poteva dare una svolta alla nostra classifica. Comunque, sono assolutamente sereno e fiducioso sulle possibilità della squadra. Le tragedie le lascio fuori dallo spogliatoio. Sono felice di allenare i giocatori che alleno, anche quelli in difficoltà che usciranno sicuramente dal momento difficile. Soltanto io li vedo lavorare quotidianamente. La caccia al colpevole non è nel mio stile e penso che non produca alcun vantaggio. Sono da 40 anni nella pallacanestro, so quali sono i processi di crescita di una squadra e le difficoltà. Sono deluso, ma non faccio drammi. Riconosco i problemi e li affronto come nella logica delle cose e del mio lavoro. In vista della gara contro una delle quattro capolista, Orzinuovi, ci compatteremo e ci aiuteremo per ripartire».

Ufficio Stampa

Altri articoli

Scopri