19 views

Comunicato stampa di Pedone

5 Settembre 2013

Come noto, in mattinata presso Palazzo D’Aronco si è tenuta la seduta pubblica per la definizione della procedura per l’affidamento della gestione in concessione del Palasport Benedetti ad una società privata da parte del Comune. La Commissione giudicatrice ha dato parere favorevole valutando ed approvando il progetto presentato dalla nostra Società che quindi, da oggi, ha ottenuto ufficialmente l’aggiudicazione provvisoria dell’impianto. Nel giro di breve tempo, quindi, la nostra squadra avrà finalmente una propria casa, per gli anni a venire, fondamenta dello sviluppo e del radicamento dell’intero movimento cestistico cittadino che l’APU si onora oggi di rappresentare quale eccellenza sportiva. Esprimiamo tutta la nostra soddisfazione per l’esito favorevole della procedura di affidamento, che premia gli enormi sforzi profusi per la predisposizione del progetto da tutta la struttura di APU e dai professionisti esterni che ci hanno aiutato, con un plauso particolare all’architetto Cargnello, all’Ing. Freschi, al Geometra Battista, all’ing. Dallagata, che si sono immolati per la nostra causa lavorando alacremente anche a Ferragosto. La nostra Società ormai attende solamente l’esito delle consuete verifiche tecnico burocratiche previste dal protocollo prima di prendere in carico, a tutti gli effetti, la gestione del glorioso Palasport. Il passaggio di consegne, pertanto, potrebbe avvenire già entro la fine del mese di settembre. Da allora potremo partire anche con gli investimenti, per il piano di riammodernamento estetico, funzionale ed energetico proposto, che prevedono un importante esborso economico per APU per ridare al Benedetti il lustro che merita. Per tutta l’APU, per le nostre giovanili, per le squadre associate al nostro progetto, che complessivamente contano oltre mille atleti, anche giovanissimi, è questo quindi un giorno di festa e soddisfazione. Da questo mattone, umilmente e con dedizione, cercheremo di ripartire verso traguardi sempre più alti e confacenti al blasone che la nostra città ed il Friuli hanno conquistato negli anni nel panorama cestistico nazionale. Il campionato di serie B quest’anno ci vedrà certamente protagonisti, con una squadra fortissima e soprattutto tutta friulana: un campionato scoppiettante e pieno di belle partite a cominciare dalla prima fuori casa, una “classica” contro l’altrettanto blasonata Treviso e poi subito il derby casalingo contro Pordenone. Quindi non possiamo che augurarci che tutti i nostri sforzi vengano ripagati da un Benedetti caldissimo, stracolmo oltremisura dell’orgoglio dei nostri colori e della nostra terra: noi certamente daremo il massimo!!! Mio malgrado, purtroppo, con l’occasione non posso esimermi dal chiarire quanto segue. Secondo quanto riportato sul Messaggero Veneto di ieri e di oggi, avrei pubblicamente qualificato i signori Ioan e Vuerli quali “Consiglieri comunali di Udine agitatisi per il bando di concessione del Benedetti”. Sulla base di quanto avrei dichiarato, inoltre, si legge che i due consiglieri, “appreso che Alessandro Pedone in occasione della presentazione della campagna abbonamenti Apu ha pubblicamente offerto l’abbonamento gratuito per la stagione sportiva 2013/2014”, avrebbero chiesto l’intervento del Sindaco al fine di “valutare ogni possibile interferenza in materia all’aggiudicazione della gestione del Benedetti perché Pedone è il legale rappresentante dell’unica società che ha presentato un’offerta per la gestione della struttura”.
Al riguardo, il sottoscritto tiene fermamente a precisare:
a)    di non averli mai qualificati quali soggetti “agitatisi per il bando di concessione del Benedetti” dal momento che tale inciso non corrisponde ad alcuna dichiarazione resa da chi scrive: in tal senso allego il video estratto dalla serata di presentazione della squadra;
b)    di essermi impegnato all’acquisto dei due abbonamenti sopra menzionati a titolo esclusivamente personale ed a mie esclusive spese, come altrettanto ben testimoniato dal tranchant video qui allegato;
c)    di non avere affatto perseguito una finalità di “interferenza”, ma nemmeno di captatio benevolentiae, verso i due signori in parola, che tra l’altro non hanno ( e non dovrebbero avere!) alcun ruolo giuridicamente rilevante nell’ambito della procedura di assegnazione del Palasport, quindi non è chiaro neanche come avrei, o meglio avrebbero,  potuto ingenerare “interferenza”, ma tant’è;
d)    di aver avuto quindi come unico obiettivo la volontà di chiudere, ora e per sempre, una polemica del tutto gratuita, che oggettivamente risulta fondata sul nulla e che, quantomeno fino ad ora, ha creato danni solamente all’immagine ed al buon nome,  mio e dell’APU, altresì nel quadro di una procedura di assegnazione d’uso del Palazzetto del tutto regolare ed in relazione alla quale nessuno, tranne i due consiglieri di cui sopra, ha sollevato rilievi o questioni di sorta.
Ciò premesso, posto che è acclarato che i signori Ioan e Vuerli hanno evidentemente declinato l’omaggio loro offerto,  ho però già acquistato (ribadisco a titolo personale) dalla Società APU, da me presieduta, i due
abbonamenti in questione, quindi colgo l’occasione per comunicare che gli stessi verranno da me donati a due nostri sostenitori, che verranno promozionalmente individuati tra i nostri tifosi in occasione delle manifestazioni sportive che stiamo predisponendo all’interno di Friuli Doc e del quadrangolare di Basket a ciò collegato (in cui giocheranno anche Treviso, Pordenone e Spilimbergo). Nella certezza quindi che si sia trattato solo di un banale equivoco, qui definitivamente chiarito, mi auguro di cuore che il successo odierno possa riportare l’APU nelle pagine di cronaca sportiva, che nulla ha a che vedere con le dialettiche politiche o peggio giudiziarie cui l’APU non è abituata né intenderebbe abituarsi.
Cordialmente.

Il Presidente Alessandro Pedone