L’Apu Old Wild West Udine ritorna a volare: affondata al PalaCarnera Tassi Group Ferrara

Rialza la testa l’Apu Old Wild West Udine che, dopo tre ko consecutivi, si impone al PalaCarnera per 97-71 sulla Tassi Group Ferrara, giunta a Udine dopo tre vittorie di fila. Ci si aspettava una reazione da Antonutti & co. e la gara non ha deluso le aspettative. Dopo un avvio equilibrato i bianconeri hanno indirizzato la gara, ritrovando le percentuali dei giorni migliori e non concedendo scampo agli emiliani. Mvp bianconero Isaiah Briscoe, autore di 21 punti (8/8 nei tiri da due, 1/1 nei tiri da tre e 2/2 nei tiri liberi) e con 30 di valutazione complessiva. I bianconeri torneranno in campo già giovedì 29 dicembre alle 20.45 al Pala Fitline di Desio (in provincia di Monza Brianza) per affrontare Acqua S. Bernardo Cantù per i quarti di finale di Coppa Italia LNP (diretta solo su LNP Pass).

Per la sfida con Ferrara coach Matteo Boniciolli, rientrato dopo aver saltato due gare a causa della positività al Covid-19, ha a disposizione anche il neo-acquisto bianconero Alessandro Gentile, che parte dalla panchina. Tribuna, invece, per Fabio Mian e Federico Mussini. Questo, dunque, Quintetto: Sherrill, Briscoe, Nobile, Esposito e Cusin. A passare in vantaggio è la Tassi Group, a segno con Cleaves dopo un minuto e 13 secondi di gioco (0-2), ma l’Old Wild West ribalta subito il risultato con Cusin (4-2). A metà periodo i bianconeri conducono con 3 lunghezze di vantaggio grazie a Briscoe (10-7), che un minuto più tardi firma la prima tripla della serata che vale il +6 friulano (15-9). A 3 minuti e 32 secondi dalla prima sirena aumenta ulteriormente il gap grazie alla canestro di Pellegrino (17-9). Nei minuti finali Ferrara accorcia grazie alle triple di Smith e Cleaves (17-14) e successivamente annulla il distacco con l’ex Jerkovic (17-17). L’Apu Udine spreca troppi palloni e, con le triple di Pianegonda e Smith, finisce per subire un parziale di 0-14 (17-23). Briscoe, poi, raggiunge quota 11 punti e fissa il primo parziale sul 19-23. In avvio di secondo quarto l’Old Wild West riporta il punteggio in parità con Cusin e Antonutti (23-23) e dopo due minuti e 32 secondi di gioco riporta avanti grazie alla schiacciata a due mani di Cusin su assist di Briscoe (28-27). A metà periodo Esposito porta a 5 i punti di vantaggio degli uomini di Boniciolli (34-29). L’Apu sembra essersi sbloccata, mentre Ferrara subisce troppo: a 2 minuti e 50 secondi dall’intervallo lungo sono addirittura 12 i punti che separano le due formazioni (43-31). Nel finale l’Old Wild West viaggia ad alte frequenze, toccando il +18 grazie al libero trasformato da Palumbo (fallo di Bertetti, 50-32) e chiudendo il primo tempo sul 52-35 con un’azione personale di Sherrill (52-35).

Finalmente ritrovata, la formazione bianconera inizia il terzo periodo infliggendo agli emiliani un parziale di 9-0 (61-35) e successivamente vola a +28 grazie alla tripla di Sherrill (64-36) che arriva così in doppia cifra. L’Apu Udine ha il merito di essere riuscita a incanalare la partita sul binario giusto: a metà periodo Briscoe firma il +26 (66-40), spegnendo di fatto le residue speranze di rimonta della Tassi Group. A 3 minuti e 32 secondi dalla terza sirena la tripla di Antonutti (su assist di Nobile) incrementa ulteriormente le distanze a +29 (69-40), mentre lo stesso Antonutti firma il +30 a un minuto e 44 secondi dalla terza sirena (72-42). Subito dopo Leka, che era già stato sanzionato in precedenza con un fallo tecnico, subisce il secondo provvedimento da parte della terna arbitrale ed è costretto ad abbandonare il campo. Sherrill sigla il libero concesso (73-44) e fissa il terzo parziale sul 76-44 con la seconda bomba personale della serata. Il +34 arriva in apertura di quarto periodo con Palumbo (78-44). Ferrara trova in Jerkovic l’unico atleta deciso a non arrendersi (78-53), ma il tempo per recuperare non c’è. A 3 minuti e 51 secondi Esposito deve lasciare il campo per aver commesso il quinto fallo. Nel finale Briscoe incrementa il suo bottino personale: sono 21 i punti che lo incoronano Mvp del match. La tripla di Palumbo dall’angolo chiude le ostilità: al PalaCarnera finisce 97-71.

APU OLD WILD WEST UDINE – TASSI GROUP FERRARA 97-71

(19-23, 52-35, 76-44)

APU OLD WILD WEST UDINE: Gentile ne, Palumbo 10 punti, Antonutti 14, Gaspardo ne, Cusin 8, Briscoe 21, Fantoma 2, Esposito 11, Nobile 9, Pellegrino 8, Sherrill 14. All. Matteo Boniciolli.

TASSI GROUP FERRARA: Bellan, Cleaves II 24 punti, Tassone 3, Smith 16, Campani 7, Bertetti, Valente ne, Jerkovic 13, Pianegonda 8, Cazzanti ne. All. Spiro Leka.

Arbitri: Wassermann, Bartoli, Spessot.

Espulso: Leka, Esposito.

(foto Lodolo)

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy